In che modo il digiuno influisce sul metabolismo?

"Il digiuno nel mese di Ramadan cambia le abitudini alimentari delle persone mentre purifica spiritualmente le persone. Il digiuno per lunghe ore consente anche al sistema digerente di riposare. Il digiuno per le persone che non hanno malattie croniche può essere un'opportunità per rinnovare la loro dieta. Consulente nutrizionale Dyt Vildan Çelik, a digiuno, ha fornito informazioni sugli effetti sul metabolismo.

L'apparato digerente è uno dei sistemi in cui il corpo spende più energia. E mentre spende questa energia, fa questo lavoro rivaleggiando con i bisogni energetici del cervello, del sistema immunitario, dei muscoli, cioè di tutti gli altri organi che consumano energia. Non stimolare l'apparato digerente per 16 ore durante il digiuno garantisce effettivamente che altri organi ricevano energia sufficiente e che i nostri organi, che hanno un compito nel nostro sistema digerente, riposino. In questo modo il sistema trova la possibilità di riposarsi e quindi rigenerarsi, riprendersi e lavorare molto meglio. Ovviamente questo vale per coloro che non hanno una malattia cronica.

Una dieta malsana può causare ipoglicemia

È molto sfavorevole per i pazienti diabetici che dipendono dall'insulina e assumono farmaci a digiuno per così tante ore. Ancora una volta, quelli con ipoglicemia, cioè le persone con un improvviso calo di zucchero nel sangue, possono avere difficoltà durante il digiuno. Tuttavia, non si può dire che le persone con ipoglicemia non possano digiunare per tutta la vita. Se vengono trattati, possono diventare in grado di digiunare. Quando guardiamo alle antiche vite tribali, si osservano gocce di zucchero nel sangue ogni 2 o 3 settimane, ma oggi questa immagine può essere vissuta anche 2-3 volte al giorno a causa di fattori come lo stile di vita, l'alimentazione malsana e lo stress.

Il digiuno può essere un'opportunità per cambiare le abitudini alimentari

Le persone con cuore, reni, pressione sanguigna o un farmaco che dovrebbe essere usato continuamente dovrebbero consultare il proprio medico e decidere di digiunare. Il digiuno a lungo termine non è raccomandato per le madri che allattano e le donne incinte. Tuttavia, se una persona che non ha problemi di salute non è in grado di digiunare, è utile mettere in discussione la sua dieta normale. Mangiare costantemente in un modo che provoca insulino-resistenza non è una dieta corretta. È proprio per questo motivo che il digiuno è un'opportunità per rompere questa costante abitudine alimentare. Il guaio è che un lungo stato di fame entrato senza possibilità di adattamento può essere estenuante. Per trascorrere il mese di digiuno più facilmente, il numero di pasti dovrebbe essere ridotto prima dell'inizio del mese di digiuno e le alternative che ti manterranno pieno per un periodo di tempo più lungo dovrebbero essere preparate per il digiuno.

Questi suggerimenti proteggono la tua salute intestinale durante il digiuno

  • I cereali dovrebbero essere preferiti soprattutto nell'iftar; Dovrebbero essere preferiti i legumi come il grano ancestrale, il farro monococco, i cereali integrali, una piccola fetta di pita di tanto in tanto, la quinoa, il grano saraceno e il riso basmati.
  • Gli alimenti consumati dovrebbero essere masticati bene e dovrebbero essere consumati molti liquidi.
  • Il fabbisogno di zucchero del corpo dovrebbe essere soddisfatto consumando frutta fresca o secca e molta verdura.
  • L'uovo è una fonte di proteine ​​di qualità ed è facilmente digeribile. Le uova dovrebbero essere preferite soprattutto per il sahur.
  • Gli alimenti contenenti inulina sono alimenti ricchi di prebiotici; sostiene e rilassa la salute intestinale. L'inulina si trova anche in alcune verdure. Cipolla, aglio, barbabietola, asparagi, carciofi contenenti inulina vanno consumati in abbondanza.
  • Se una persona soffre di problemi digestivi, può trarre beneficio dall'aceto di sidro di mele fatto in casa. Allo stesso tempo, si dovrebbe prestare attenzione a consumare verdure cotte invece di cibi crudi fermentati come sottaceti, yogurt e kefir dovrebbero essere inclusi frequentemente nelle tabelle.
  • Coloro che hanno problemi di gas possono consumare cumino o persino aggiungerlo al tè.

Abbiamo alcune ricette che soddisferanno il bisogno di dessert e rilasseranno i movimenti intestinali durante il Ramadan! Ecco quelle ricette ...

COMPOSTO DI FRAGOLE

Materiali:

  • 3-4 tazze di fragole
  • 6-7 albicocche secche
  • 1 stecca di cannella
  • 3 fette di limone
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 2 chiodi di garofano

Preparazione di:

Tritare le fragole a pezzi grossi e aggiungere nella pentola le albicocche, l'uvetta, i bastoncini di cannella e la fetta di limone. Aggiungere abbastanza acqua per coprire i frutti e far bollire fino a quando i frutti sono cotti.

GELATO ALLA BANANA

Materiali:

  • 1 banana
  • 1 cucchiaino di tahini
  • 1 cucchiaino di cacao

Preparazione di:

Congela una banana matura. Quindi aggiungere il tahini e il cacao crudo e mescolare nel frullatore. Il tuo gelato è pronto!