Cosa dovremmo fare quando veniamo insultati sui social media?

"Usiamo i social media molto spesso. Permettimi anche di fare una domanda. Qual è la prima cosa che la maggior parte di noi fa quando ci sveglia ogni giorno? Non guardiamo il telefono? Guardiamo subito i nostri Mi piace su Instagram, i nostri messaggi Whatsapp , le interazioni dei nostri post su Facebook. Beh, sa cosa fare in caso di insulti sui social media. L'avvocato O─čuz Kara ha scritto cosa si dovrebbe fare nei messaggi ingiuriosi ... "

Sebbene i social media siano in prima linea nelle nostre vite, non stiamo davvero diventando l'obiettivo di molte persone che non conosciamo o conosciamo ma non siamo molto sinceri? Quindi, hai mai ricevuto un messaggio offensivo sui social media, specialmente da persone che non conosci affatto? Sento molti di voi che dicono di sì.

L'insulto è definito come un crimine nell'articolo 125 del codice penale turco. Allora cos'è un insulto? Attaccare l'onore, la dignità e la dignità di una persona attribuendo un atto o fatto concreto che potrebbe offendere l'onore, la dignità e la dignità di una persona o facendo associazioni o imprecando. La legge lo definisce in questo modo.

LA PRIMA COSA CHE DEVI FARE ...

Diciamo che sei stato insultato sui social media. La cosa intelligente da fare in questo caso è prendere screenshot della chat (con la data visibile) così come i dettagli che mostrano le credenziali del titolare dell'account. Dopo aver acquisito gli screenshot, scriviamo una petizione indirizzata all'ufficio del pubblico ministero in cui ci troviamo e inseriamo gli screenshot in allegato. Se l'insulto sta accadendo su WhatsApp, fai uno screenshot con il numero di telefono visibile e allo stesso tempo invia la chat stessa via e-mail.

Bene, abbiamo fatto uno screenshot, ma questa persona usa uno pseudonimo, non ha una sua foto, non riusciamo a trovare il suo vero nome. Cosa faremo allora? Questo è un grosso problema.

Normalmente, l'ufficio del pubblico ministero deve determinare l'identità dell'autore del reato sulla PI conducendo ricerche attraverso i sistemi di informazione. Tuttavia, le sedi ei server delle piattaforme di social media come Instagram e Facebook si trovano negli Stati Uniti. A questo punto, la corrispondenza e le informazioni internazionali dovrebbero essere fornite con gli Stati Uniti. Tuttavia, gli Stati Uniti non condividono le informazioni sull'identità delle persone responsabili di crimini come l'insulto, anche se viene effettuata una corrispondenza internazionale, poiché esiste una distinzione di crimine significativo e di crimine minore (priorità bassa prioritaria) nel sistema legale degli Stati Uniti ed è considerato un crimine minore per insulto.

BACKUP REGOLARMENTE DELLA TUA CHAT

Tuttavia, se l'identità della persona che ti insulta è chiara, o se riesci a identificarla in qualche modo, sei fortunato e puoi denunciare facilmente chi ti insulta. A questo punto, ti suggerisco di fare screenshot (tutto può succedere al tuo telefono in qualsiasi momento) e inviarlo a te stesso, se è whatsapp, eseguire regolarmente il backup delle tue chat e inviare via email la chat insultante a te stesso.

Inoltre, la diffamazione è un reato correlato alla denuncia e ha un periodo di reclamo di 6 mesi. È necessario presentare la petizione di reclamo all'ufficio del pubblico ministero entro 6 mesi dalla commissione del reato in modo che il diritto di reclamo non venga perso.