6 modi per un rapporto sano

"Le relazioni non sono una razza, è un processo prezioso in cui uomini e donne agiscono come" noi ". La psicologa Selin Karabulut ha affermato che è importante gestire questo processo nel modo più sano e ha fornito 6 suggerimenti per una relazione sana. "

Una relazione sana è una relazione in cui entrambe le parti sono felici e pacifiche, i loro bisogni come amore, amore, sostegno, apprezzamento, bisogni sociali e sessuali sono soddisfatti e possono essere "noi" senza perdere il loro sé fondamentale. La relazione richiede prima due individui sani, poi l'amore, il rispetto e la tolleranza saranno spontanei. Anche se ci sono disaccordi, poiché un tale rapporto è costruito sulle basi dell'amore e del rispetto, la capacità delle parti di affrontare i problemi esistenti migliora più facilmente.

Ecco 6 suggerimenti per un rapporto di salute

1- rispetta le tue differenze

Siamo tutti diversi e ricchi delle nostre differenze. Riconoscerlo dall'inizio in una relazione, riconoscere lo spazio per le nostre differenze rafforza la relazione e la fa durare più a lungo.

2- Non correre

Non ascoltate affermazioni come "La donna ha il potere in casa e l'uomo ha il potere fuori". Ogni relazione è unica e, naturalmente, può variare chi è dominante e dove, e uno potrebbe non essere necessariamente dominante. Ma la cosa sbagliata è trasformare questo in una gara. La relazione non dovrebbe mai trasformarsi in una gara e in una guerra. L'importante è raggiungere un punto comune alla fine della giornata e mettersi d'accordo. Ricorda, la relazione è un processo piacevole.

3- Rispetta le aspettative

Le aspettative di base di entrambe le parti in una relazione sono le stesse; amore e rispetto. Non sarebbe giusto pensare che "le donne vogliono più amore, gli uomini vogliono rispetto". Tutti hanno le stesse aspettative. I conflitti iniziano quando queste aspettative non sono sufficientemente soddisfatte.

4- Riconciliati nel tuo futuro comune

Una relazione sana dovrebbe anche avere un futuro comune. Questo può essere tra un anno o tra 30 anni. Ad esempio, avere un figlio dovrebbe essere se è nel futuro comune di entrambe le parti, cioè se sono le aspettative ei desideri comuni di ogni persona. Le coppie non dovrebbero agire a questo punto sotto la pressione di "vogliamo nipoti" dalle loro famiglie.

5- Non ignorare la felicità sessuale

Uno degli indicatori di una buona relazione è una buona vita sessuale. Perché i problemi emotivi che sperimentiamo influenzano la nostra sessualità e questo si riflette nella relazione. Sentiamo cliché come "Quando ci sposiamo, la vita sessuale finisce o diminuisce". È importante dare ascolto ai nostri bisogni piuttosto che avvicinarci a questi preconcetti. Naturalmente, le priorità che possono cambiare nel tempo potrebbero non portare la sessualità in primo piano. L'importante è se le coppie sono contente di questa situazione e se c'è un problema dovrebbero concentrarsi sulla soluzione.

6- crea opportunità

Il modo migliore per mantenere vivi l'amore e la relazione è creare opportunità per noi stessi. Dobbiamo creare opportunità per dedicare tempo a noi stessi, esprimere il nostro amore e mantenere vivi i sentimenti dell'altra persona. Ricorda che l'amore è un'emozione che si sente, non si conosce.

3 grandi errori nelle relazioni

1- non parlare

Uno degli errori più comuni tra le coppie è che quando c'è un problema, nessuna delle parti ne parla. Invece di parlare, sono comuni suggerimenti o comportamenti volti a far capire all'altra parte. Tuttavia, la soluzione è semplice; contatto...

2- compiacenza

Un altro errore è pensare che tutto sia finito dopo essersi sposati e non scendere a compromessi. La percezione generale che il matrimonio porti la relazione al punto più alto, rende la relazione di routine sin dal matrimonio. Le coppie iniziano così ad avere una relazione monotona.

3- Mancato bilanciamento dei ruoli

Quando le coppie danno alla luce un bambino, a volte continuano la loro vita esclusivamente come genitori. Ciò significa che; possono dimenticare di essere uomini e donne. Certo, acquisiremo nuove identità quando saremo bambini, ma l'ideale è mantenere la relazione effettuando transizioni equilibrate tra i ruoli portati da queste identità.