Modi per aumentare il successo della fecondazione in vitro

"Circa l'85% delle coppie che desiderano avere figli rimangono incinte entro il primo anno. Se non si riesce a rimanere incinta alla fine di 1 anno, è necessario indagare sulla causa dell'infertilità e iniziare un trattamento appropriato. Se non è possibile ottenere una gravidanza nonostante altri trattamenti per l'infertilità come la vaccinazione, il trattamento di fecondazione in vitro verrà ora alla ribalta. Qual è il processo del trattamento IVF? Qual è il tasso di successo? Quali sono i fattori che influenzano il successo? Come aumentare il tasso di successo della fecondazione in vitro? Ginecologia Dr. Deniz UlaƟ, Associato Specialista in Ostetricia e FIVET, ha risposto.

In breve, il trattamento IVF è una procedura medica in cui gli ovuli prelevati dalla donna vengono fecondati con lo sperma prelevato dal maschio nell'ambiente di laboratorio. Dopo la fecondazione, gli embrioni della migliore qualità vengono inseriti nell'utero della donna e circa 12 giorni dopo viene eseguito un test di gravidanza.

Questo processo, che richiede 1 mese in totale, non è facile per la coppia. Con l'effetto dell'incertezza e dei cambiamenti ormonali, puoi giustamente provare sentimenti contrastanti come eccitazione, ansia, pessimismo e questo è molto normale. Inoltre, l'aspetto finanziario del processo, così come la dimensione psicologica, possono aumentare il coefficiente di stress.

Il tasso di successo del trattamento IVF varia tra il 33% e il 55%. Possiamo dire che il tasso medio di successo è del 40%. Ci sono molti fattori che influenzano il tasso di successo, alcuni di questi fattori non sono nelle tue mani, ricorda che alcuni fattori sono nelle tue mani. Puoi aumentare le tue possibilità di gravidanza con piccoli cambiamenti nella tua vita. Diamo un'occhiata a questi fattori che influenzano il successo e cosa puoi fare per aumentare il successo della fecondazione in vitro.

Fattori che influenzano il successo della fecondazione in vitro; Possiamo classificarli come fattori medici e fattori ambientali.

FATTORI MEDICI

1- Età femminile

Forse il fattore più importante che influenza il successo della fecondazione in vitro è l'età della donna. Perché il numero e la qualità delle uova diminuisce con l'età, soprattutto dopo i 38 anni. Per questo motivo è necessario non ritardare il trattamento di fecondazione in vitro nelle donne in età avanzata.

2- Qualità dello sperma

Anche il numero di spermatozoi e i disturbi morfologici riducono le possibilità di successo. Per questo, aumentare la qualità dello sperma con alcuni farmaci e integratori vitaminici prima del trattamento IVF aumenterà le possibilità di gravidanza. Inoltre, l'utilizzo di uno dei metodi di selezione dello sperma per selezionare sperma di buona qualità durante la microiniezione nella fecondazione in vitro aumenterà le possibilità di successo nella fecondazione in vitro.

3- La presenza di endometriosi (cisti di cioccolato), mioma, idrosalpinge, aderenze nella parete uterina o polipi nelle donne

La presenza di aderenze, polipi, fibromi uterini nell'utero riduce la possibilità dell'embrione di aderire all'utero. Per questo motivo, dovrebbe essere rivelato se questi problemi esistono prima del trattamento IVF. Per questo, questi problemi vengono indagati con metodi come l'ecografia, l'ecografia acquosa o l'isteroscopia (esame dell'utero con una telecamera). Dopo che questi problemi sono stati trattati, iniziare il trattamento IVF aumenterà le possibilità di successo.

L'idrosalpinge, in altre parole, l'accumulo di liquidi dovuto all'ostruzione nei tubi, riduce anche la possibilità di attaccamento dell'embrione. Perché questo fluido accumulato nei tubi rifluisce verso l'utero e riduce le possibilità di adesione dell'embrione a causa delle sostanze tossiche in esso contenute. La diagnosi di hydrosalpnex viene effettuata mediante ultrasuoni o film uterino medicato (HSG). Se c'è un tale problema, quel tubo dovrebbe essere rimosso prima del trattamento IVF.

4- Se c'è un disturbo ormonale (disturbi dell'ormone tiroideo o della prolattina dell'ormone del latte) o resistenza all'insulina nella donna

I disturbi ormonali e la resistenza all'insulina aumentano il rischio sia di concepimento che di aborto spontaneo anche in caso di concepimento. Pertanto, è necessario verificare se questi disturbi sono presenti nel sangue prima della fecondazione in vitro e, se c'è un problema, è corretto iniziare il trattamento di fecondazione in vitro dopo la correzione.

5- Se ci sono problemi congeniti o acquisiti del sistema immunitario e della coagulazione nella donna.

Nei casi in cui si sospetti un problema di coagulazione nella storia familiare e del paziente, condurre ricerche con analisi del sangue dettagliate e avviare trattamenti appropriati (fluidificanti del sangue, ecc.) Aumenterà il successo della fecondazione in vitro. Anche i fattori ambientali legati allo stile di vita influenzano il successo della fecondazione in vitro . Piccoli cambiamenti in questi fattori aumenteranno il tasso di successo della fecondazione in vitro.

FATTORI AMBIENTALI

1- Sii al peso ideale

Un indice di massa corporea> 35 o <19 aumenta le possibilità di successo e il rischio di aborto spontaneo. In altre parole, essere in sovrappeso e troppo magri influisce negativamente anche sul successo. Per questo motivo, ti consiglio di non iniziare il trattamento prima di aver raggiunto il tuo peso ideale.

2- riduci lo stress

La riduzione dello stress è forse la più difficile da ottenere per le coppie. Ma studi scientifici dimostrano che i tassi di gravidanza aumentano in modo significativo quando lo stress viene ridotto. Non esitare a cercare un supporto professionale se necessario per affrontare questo problema.

3- smetti di fumare e di bere alcolici

Gli effetti negativi del fumo sia sulla qualità delle uova che dello sperma sono ormai noti a tutti. Pertanto, smettere di fumare e alcol prima del trattamento, se possibile, aumenterà le possibilità di successo nella fecondazione in vitro.

4- Prendi integratori vitaminici che aumentano la qualità delle uova e dello sperma e mangia sano

È stato dimostrato in studi scientifici che gli integratori di DHEA e coenzimaQ10 aumentano il numero e la qualità delle uova. L'integrazione di queste vitamine può aumentare le possibilità di gravidanza, soprattutto nelle donne di età superiore ai 35 anni. Forse più importante degli integratori vitaminici sia per gli uomini che per le donne è una dieta equilibrata e sana. Gli effetti positivi della dieta mediterranea sulla qualità delle uova e dello sperma sono stati dimostrati in alcuni studi scientifici.

Gli alimenti da consumare nella dieta mediterranea sono i seguenti; Pesce, nocciole crude, arachidi, mandorle e noci 2-3 volte a settimana, uova 2-3 volte a settimana, verdure crude e non tostate, frutta, formaggio con poco sale e grasso, 2 porzioni di latte, yogurt, ayran o kefir a giorno, pane integrale, di segale o integrale e olio d'oliva.

Gli alimenti che non dovrebbero essere consumati nella dieta mediterranea sono; carni lavorate (salame, salsiccia), frutta e dessert ad alto contenuto di zucchero, frutta secca salata, bevande gassate e zuccherate, pasticceria zuccherina e grassa, pane bianco, carne rossa (può essere assunto in piccole quantità).

5- Fai controllare il tuo livello di vitamina D.

Una bassa vitamina D si osserva nel 40% delle donne. Studi scientifici hanno dimostrato che la carenza di vitamina D riduce le possibilità di gravidanza. Per questo motivo, fai controllare il tuo livello di vitamina D prima del trattamento IVF e prendi vitamina D supplementare se c'è una carenza.

6- Essere trattati nella giusta clinica e laboratorio

Oltre ai fattori femminili e maschili, uno dei fattori più importanti che influenzano il successo del trattamento IVF è che si lavora con il medico e il laboratorio giusti. Soprattutto se svolgi il processo di trattamento con un esperto, aperto alla comunicazione, in grado di esprimere te stesso e, soprattutto, un buon embriologo e un ostetrico che lavorano con un laboratorio aumenteranno le tue possibilità di gravidanza.

7- Sii paziente e determinato, non arrenderti subito.

Non essere deluso se ottieni un risultato negativo al primo tentativo. Non incolpare te stesso o gli altri. Cerca di pensare positivamente, non interrompere il trattamento. Sfortunatamente, a volte questo processo può essere lungo e difficile. Continua a guardare avanti senza rimanere bloccato nel passato.

Ricorda! L'arrendersi è la più grande debolezza degli esseri umani. Il modo migliore per il successo è provare ancora una volta. Se hai iniziato a pensare di arrenderti, pensa al motivo per cui stai prendendo questa strada. Perché hai forti ragioni per non mollare.