Diventa il tuo dottore in ginecologia

"Oggi, migliaia di donne stanno lottando con il cancro al seno, combattendo con il cancro uterino e affrontando molte altre malattie ginecologiche. Nella maggior parte dei casi, le malattie curabili hanno un risultato negativo perché non possono essere rilevate precocemente. E ha spiegato i metodi di trattamento per te.

Sei il salvatore nel cancro al seno ...

Il cancro al seno è il tumore maligno più comune tra le donne di tutto il mondo. Secondo le statistiche, una ciste si sviluppa in una donna su quattordici. Il 50% di queste cisti sono cellule ricorrenti. Sebbene il rischio aumenti dopo i 30 anni, c'è una pausa nel tasso di aumento tra i 45 ei 55 anni, che è la fase della menopausa, dopo i 55 anni la sua frequenza aumenta rapidamente. Il cancro al seno si manifesta principalmente con questi sintomi; rigidità palpabile o gonfiore al seno o sotto le ascelle, secrezione dal capezzolo, ritiro del capezzolo, collasso o deformità, cambiamenti nella pelle del capezzolo, piaghe o arrossamento sulla pelle del seno, edema, gonfiore e restringimento verso l'interno della pelle del seno (crescita a buccia d'arancia al seno, deformità o asimmetria o cambiamento di colore (arrossamento, ecc.). A questo punto, il passo più importante per il trattamento è interpretare correttamente questi disturbi e aprire la strada alla diagnosi precoce.

Attenzione alle perdite vaginali anomale!

I fluidi secreti dalle ghiandole nelle pareti vaginali e all'interno della cervice forniscono l'umidità necessaria per la salute della donna. Quando questi fluidi aumentano o cambiano, le perdite vaginali possono essere fastidiose. Le normali perdite vaginali sono chiare e il liquido assomiglia a un bianco d'uovo, non ha odore. Questi tipi di correnti sono chiamate correnti fisiologiche. Tuttavia, gli scarichi con sintomi come giallo scuro, verde, marrone, sanguinolento, schiumogeno, maleodorante, dolore e bruciore durante la minzione e il rapporto sessuale, sanguinamento anormale, sono chiamati scarichi correlati all'infezione. Le infezioni vengono trattate con farmaci e compresse vaginali.

La sindrome dell'ovaio policistico si osserva in 1 donna su 10

Le nostre abitudini e stili di vita mutevoli portano con sé nuove malattie. All'inizio di queste malattie si osserva la sindrome dell'ovaio policistico. La sindrome dell'ovaio policistico, che si osserva in 1 donna su 10, presenta valori statistici spaventosi.

Se hai bisogno di conoscere da vicino la sindrome dell'ovaio policistico; È una malattia che si caratterizza per l'ingrossamento delle ovaie e la formazione di tante piccole cisti, che pone le basi per alcuni problemi ormonali nella persona e la causa non è nota con certezza oggi. La sindrome dell'ovaio policistico è il disturbo ormonale più comune nelle donne. Si osserva nel 15-20% delle donne in età riproduttiva.

Sebbene non esista un trattamento specifico per la malattia, che si manifesta con crescita dei capelli, peso, grasso, irregolarità mestruali, è possibile controllarne i sintomi.

Le irregolarità mestruali possono essere forieri di altre malattie!

Periodo irregolare; Si differenzia dal normale ciclo mestruale di 28 giorni per la frequenza delle mestruazioni, la quantità e la durata del sanguinamento. In altre parole, l'irregolarità mestruale può essere diagnosticata nei casi in cui la frequenza mestruale è inferiore a 21 giorni, superiore a 35 giorni o il periodo è inferiore a 2 giorni o superiore a 7 giorni.

Le irregolarità mestruali invitano molte malattie. Queste malattie; sindrome dell'ovaio policistico, malattie utero-ovariche, malattie della tiroide, ecc. In questo senso, le irregolarità mestruali dovrebbero essere curate e trattate. La fase di trattamento procede come segue:

Al fine di rivelare la fonte del problema, è necessario tenere presente l'esame ginecologico, l'esame ecografico e la misurazione simultanea degli ormoni secreti dall'ovaio e da altre parti del corpo.

Dismenorrea (mestruazioni dolorose)

La sensazione di dolore durante il sanguinamento mestruale è chiamata "dismenorrea". Il dolore mestruale è localizzato nella parte inferiore dell'addome e può diffondersi anche in vita, schiena e gambe. Il dolore di solito inizia il giorno prima dell'inizio delle mestruazioni. Soprattutto il primo giorno delle mestruazioni è molto grave e dura al massimo 2-3 giorni. Nelle donne con dolore mestruale si possono anche osservare disturbi come nausea, mal di testa, costipazione o diarrea.

Cause di dismenorrea;

  • Se lo strato più interno dell'utero si trova negli strati esterni dell'utero o in un'area extra uterina
  • Tumori uterini
  • Stenosi nella cervice,
  • L'utero si trova in posizioni diverse,
  • Infiammazione uterina,

Esiste una stretta relazione tra dolore mestruale e ovulazione. Nei casi che non rispondono agli antidolorifici, l'eliminazione dell'ovulazione con la pillola anticoncezionale può anche eliminare il dolore mestruale dall'essere un problema. Tuttavia, se questo metodo di trattamento non è efficace, è necessario un esame più dettagliato. Per questo, la cavità addominale viene esaminata dal medico utilizzando un metodo chiamato laparoscopia. In questo metodo, l'endometriosi viene solitamente rilevata e il suo trattamento è diverso.

La disfunzione sessuale danneggia l'armonia tra le coppie!

La disfunzione sessuale o disfunzione sessuale è un problema che colpisce intensamente sia gli uomini che le donne. La disfunzione sessuale nelle donne si manifesta come diminuzione o perdita del desiderio sessuale, incoerenza temporale tra il desiderio di rapporti sessuali, disturbi dell'orgasmo, vaginismo, dispareunia (dolore nel rapporto sessuale) e insoddisfazione per il comportamento sessuale dell'uomo.

  • Cause di disfunzione sessuale nelle donne; Cause fisiche. Molte condizioni fisiche e / o mediche possono causare problemi di funzione sessuale. Queste condizioni includono diabete, malattie cardiache, malattie neurologiche, squilibri ormonali, malattie croniche come la menopausa, malattie renali o insufficienza epatica, alcol o tossicodipendenza. Inoltre, alcuni farmaci, inclusi alcuni antidepressivi, possono influenzare il desiderio o la funzione sessuale.
  • Ragioni psicologiche. Questi possono essere gli effetti di stress e ansia legati al lavoro, ansia per le prestazioni sessuali, problemi coniugali o relazionali, depressione, sensi di colpa o un trauma sessuale passato.

L'approccio ideale per il trattamento della disfunzione sessuale nelle donne è il lavoro di squadra tra donne, medici e terapisti qualificati. La maggior parte dei problemi sessuali può essere corretta trattando i problemi fisici o psicologici sottostanti.