L'amore sa di vino

"Ho bevuto il primo sorso dai tuoi occhi, il secondo dalle tue labbra ... Il sapore dell'ultimo sorso non è andato dalle mie labbra per anni ..."

Dettagli come il colore, il gusto e il simbolo dell'amore sono i soggetti a cui spesso pensano i romantici che amano l'amore. La convinzione generale è che il colore dell'amore sia rosso e il suo simbolo sia sul cuore. L'amore viene chiesto di nuovo in ogni nuovo fuoco del cuore. Perché è lui la causa degli incendi.

Tuttavia, il gusto dell'amore è sempre discusso. Per alcuni l'amore è dolce, forse perché attiva gli stessi ormoni nel cervello, per loro sa di cioccolato. Per alcuni, è dolore, amore e dolore profondo.

Apre ferite che non possono essere rimarginate. Ma il gusto che più si addice all'amore è il gusto del vino. L'amore ha davvero il sapore del vino. Il sapore amaro del fuoco all'interno emula la formula che fa bollire il nostro sangue ed evoca l'amore. Il primo sorso sulle labbra ha un sapore come nient'altro. Brucia ma è dolce, fa male, ma non puoi arrenderti.

Forse è l'indispensabilità che crea dipendenza, ubriaco, ubriaco. Caldo, che si aggira nelle tue vene, riscalda i nostri cuori, fa bollire il nostro sangue e si trasforma in una dolce nebbia negli occhi dell'amante, proprio come l'amore ...

Un sorso di vino bevuto dalle labbra del tuo amante sconfigge le persone più delle bottiglie di vino e fa un effetto pozione segreta. Sei più innamorato ora, è un incantesimo che non può sfuggire, è composto da frasi che sono dirette verso l'amore che vaghi di momento in momento. Colpiti con vino, dolore e amore. Beviamo di più, beviamo di più ... Finché chiedi un sorso d'amore. Il vino ti offre sorsi, bicchieri d'amore.

Sì, effettivamente ha un sapore d'amore e ha assistito alla seduzione del primo essere umano, forse anche a una segreta complicità. L'amore è sempre ricordato con lunghe notti, lume di candela e vino.

I membri del club degli amanti segreti non accettano l'amore senza canzoni, poesie. Alcuni non considerano nemmeno l'amore senza vino come amore. Chissà quante bottiglie di vino dedicate ad amori passati sono conservate nelle cantine del cuore. Chissà cosa è successo l'amore, quale amore si è consumato in quelle bottiglie rotte ...

Il vino in realtà è dedicato all'amore ed è una devozione divina. È dato da Dio perché sia ​​vino che amore. Anche in paradiso, l'amore è conservato nel vino kevser. L'amore è una promessa, sa di vino. Ha una strana fermentazione che trasforma il piacere in peccato e il peccato in ricompensa. Preservando l'amore nel gusto per la sua struttura, il vino prepara anche il terreno più adatto. L'amore è un sensale. Mentre i cuori si scaldano, le porte si spalancano e l'amore appare su un'altalena.

Sebbene il tipo, il colore e il gusto del vino cambino, i calici si alzano sempre per amore. L'amore è il compagno del vino. Il vino è anche amore. Per poter assaporare e assorbire l'amore in qualsiasi momento. Per vivere tutti gli amori passati e futuri ...