Dieta e nuovo approccio terapeutico dopo il by-pass

"La diminuzione dell'appetito e della stanchezza dopo il by-pass è una situazione che incontriamo molto spesso. Una dieta equilibrata rende più facile risolvere questo problema. Una dieta sana per il cuore si basa sull'essere poveri di colesterolo, grassi saturi, zucchero, sodio e caffeina".

Esistono diversi modi per imparare a mangiare in modo sano: Quello che più spesso cerco di insegnare ai pazienti è che leggono le informazioni sugli ingredienti del cibo che assumono e, cosa più importante, capiscono ciò che leggono. Sebbene molti prodotti contengano un'alimentazione sana o una dieta priva di colesterolo sulle etichette, quando leggi le informazioni sul contenuto sul retro di molti prodotti; Appariranno informazioni sotto forma di olio di cocco e olio idrogenato e, poiché non capiamo cosa significano, acquistiamo sanguinando nell'etichetta anteriore. Questo tipo di grasso fa male al cuore. I vasi cardiaci si intasano a causa della combinazione di grassi saturi e colesterolo. A titolo di esempio degli alimenti che contengono olio saturo sulla nostra tavola; Si possono dare panna, latte intero, gelato, la maggior parte delle varietà di formaggio. Noi medici facciamo un suggerimento ai nostri pazienti dicendo "mangia il colesterolo povero", ma la maggior parte dei nostri pazienti non sa cosa significhi. Il miglior consiglio sarebbe quello di indirizzarlo agli amici dietologi che diranno loro come cucinare il cibo. Quasi tutti i grandi ospedali hanno un reparto dietetico. Un altro problema che deve essere noto è che solo il 15-30% dei pazienti può raggiungere livelli di colesterolo accettabili con restrizioni dietetiche. In altre parole, non importa quanto bene mangi una dieta equilibrata, in alcuni casi i valori di colesterolo non rientreranno nei limiti richiesti.Quindi cosa dovremmo fare? Dopo una prova dietetica di massimo 6 mesi, i pazienti dovrebbero iniziare a usare farmaci per abbassare il colesterolo per tutta la vita senza ulteriori distrazioni e dovrebbero essere seguiti con controlli di 6 mesi e un anno.Brevi consigli per cucinare:Mentre il cibo viene cotto; L'olio d'oliva e l'olio vegetale dovrebbero essere usati come mezzo cucchiaio e i grassi e la margarina dovrebbero essere evitati. Durante la cottura del cibo è assolutamente da evitare la frittura, si consiglia di bollire, grigliare, cuocere a vapore. L'abitudine di mangiare uova a colazione è abbastanza comune nel nostro paese. Sebbene le discussioni continuino su questo tema, il tuorlo d'uovo dovrebbe essere evitato e il tasso di uova assunte con tutti gli alimenti a settimana non dovrebbe superare le 4 uova. Tenendo presente che il colesterolo si trova negli alimenti di origine animale, è importante che sulla nostra tavola mettiamo la carne rossa non più di due volte a settimana. Separare altri prodotti in pesce, verdure (cucinando senza carne) e pollo aiuterà la nostra dieta sana. Poiché l'argomento dell'alcol e dell'esercizio è stato spiegato in precedenza, non aggiungerò nulla ad esso.Cosa dovremmo fare dopo il bypass?Gli approcci terapeutici per la malattia coronarica possono essere riassunti come segue: 1. Trattamento della lesione: il trattamento della lesione può essere definito come il trattamento mirato all'apertura del vaso occluso o alla creazione di un nuovo percorso disattivando il vaso bloccato. Il bypass e l'applicazione PCI (balloon / wire cage), oggi forme di trattamento indispensabili, ne sono i migliori esempi. La ricerca scientifica ha dimostrato che la possibilità di occlusione dello stesso vaso nei primi cinque anni dopo il bypass varia a seconda della gravità della malattia, delle malattie di accompagnamento, delle condizioni del vaso e del centro in cui viene eseguito il bypass, ma quando 25 Il% viene aggiunto nei secondi cinque anni, è il 50%. Dopo PCI, questa cifra varia tra il 15-30% nei primi 6 mesi, anche se varia in base ai motivi sopra elencati. 2. I ricercatori, consapevoli del fatto che il tasso di ri-occlusione rimane alto nonostante tutto, hanno iniziato a cercare nuovi metodi di trattamento. Uno di questi metodi è l'EECP (contropulsazione esterna migliorata). L'EECP è un metodo di trattamento che provoca lo sviluppo di una sottile rete capillare invece di aprire il vaso occluso nel cuore e fornisce la circolazione sanguigna e il rafforzamento del muscolo cardiaco. Cerco di spiegare questo metodo ai miei pazienti come segue: irrigiamo un appezzamento di terreno con 3 tubi principali, pioggia, fango, sporcizia faranno sì che questi tubi inizino a intasarsi dopo un po 'o si bloccheranno improvvisamente. Se prendiamo precauzioni e rimuoviamo molti tubi sottili da questi tubi e proviamo a continuare ad irrigare la terra attraverso questi canali sottili, il terreno non morirà istantaneamente quando si verifica il blocco, continuerà a sopravvivere con pochi o nessun danno. Ecco l'approccio al trattamento EECP come in questo esempio. In sintesi, è una forma di trattamento che supporta i trattamenti Bypass e PCI, allevia i reclami dei pazienti, aumenta l'afflusso di sangue del muscolo cardiaco e rafforza il cuore.Cosa dovremmo fare se si sviluppa la congestione?Un'opzione è provare a intervenire di nuovo utilizzando gli stessi metodi. Un'altra opzione è indirizzare i pazienti al trattamento con EECP, dove l'area di utilizzo è spiegata di seguito, se ritenuto appropriato dal medico che eseguirà il trattamento con EECP.Usi della terapia EECP:1. Pazienti che sono stati bypassati o sottoposti a terapia PCI (palloncino / wireframe) ma che hanno sviluppato nuovamente un'occlusione vascolare 2. Pazienti le cui lamentele continuano nonostante gli attuali metodi di trattamento 3. Pazienti che non hanno potuto subire un intervento chirurgico a causa di una struttura vascolare inadeguata Pazienti che sono considerati a rischio di subire un intervento chirurgico a causa di malattie concomitanti Pazienti che non accettano bypass o trattamenti PCI Questo tipo di trattamento è stato utilizzato in modo sicuro ed efficace in più di 500 università e centri cardiaci privati ‚Äč‚Äčnegli Stati Uniti dal 1995 ed è stato applicato con successo ad Ankara e Istanbul nell'ultimo anno in Tacchino. Una delle caratteristiche più importanti del trattamento è che non richiede intervento, i pazienti vanno al trattamento in regime ambulatoriale e, se la selezione del paziente viene effettuata correttamente, non ci sono rischi.Dott. Özlem Soran, FACC, FESCAsst. Professore Direttore dell'EECP Research Lab. University of Pittsburgh / Cardiovascular Institute