Addominoplastica ed estetica della pancia

"Barıs¸ Keklik spiega; la chirurgia dell'Addominoplastica può essere eseguita in 2 modi a seconda dell'idoneità del paziente!"

Nella società odierna, a causa della vita sedentaria e dell'alimentazione irregolare, l'aumento e la perdita di peso eccessivi, le deformità postpartum, la perdita di elasticità della pelle dovuta alla nostra struttura genetica provoca deformità, soprattutto nella regione addominale. Le deformità che si verificano sono problemi che richiedono un intervento chirurgico che non può essere risolto dalla dieta o dallo sport. In questo contesto, molte tecniche chirurgiche sono state sperimentate e sono ancora in fase di sviluppo per eliminare questi problemi a partire dalla fine dell'800. Risultati migliori possono essere ottenuti nelle operazioni di stretching addominale dopo l'uso del metodo di liposuzione (assorbimento dei grassi).La chirurgia addominale è un intervento chirurgico che viene generalmente eseguito nelle donne e nei pazienti di sesso maschile in condizioni appropriate. I nostri pazienti

Più dell'80% sono pazienti di sesso femminile. Le operazioni di stretching addominale sono il gold standard in questi casi a causa dell'eccessivo aumento e perdita di peso, crepe e cedimenti nell'addome postpartum che non possono essere corretti con altri metodi. Gli interventi di addominoplastica sono operazioni che durano 3-4 ore in anestesia generale. Gli esami del sangue di routine vengono eseguiti prima dell'intervento chirurgico. In questi test, vengono esaminate le possibili patologie correlate a emorragia e test biochimici, fegato, reni e sanguinamento durante l'intervento chirurgico. Se questi valori sono normali e non vi è alcuna malattia sistemica aggiuntiva, la chirurgia può essere eseguita con un rischio molto basso. Nelle malattie sistemiche come il diabete, la pressione sanguigna o le malattie cuore-polmone, la chirurgia è possibile nelle attuali condizioni di anestesia dopo che la valutazione del rischio è stata effettuata consultando l'esperto in materia. Come con qualsiasi intervento di anestesia generale, il fumo comporta un rischio aggiuntivo e influisce sul periodo postoperatorio. Consigliamo ai pazienti di smettere o ridurre al minimo il fumo.È importante avere un esame dettagliato della persona che avrà un intervento di addominoplastica. Precedenti interventi chirurgici addominali, parto cesareo, precedenti procedure aperte o laparoscopiche, ernie o ernie ombelicali sono situazioni che devono essere conosciute prima dell'intervento chirurgico, se c'è qualche sospetto su di loro, la situazione dovrebbe essere diagnosticata con l'ecografia. A meno che non sia richiesto in questo intervento chirurgico, l'integrità della parete addominale non viene interrotta e la procedura non è correlata agli organi interni.

La chirurgia addominale può essere eseguita in 2 modi, a seconda dell'idoneità del paziente, con un'incisione più corta, mini addominoplastica o addominoplastica completa. Nella mini chirurgia di addominoplastica l'incisione è più corta del tutto e non c'è intervento all'ombelico. Può essere preferito in pazienti con una pianificazione di gravidanza nel primo periodo di lieve cedimento e se le crepe non sono molto comuni. Con questo intervento non è possibile ottenere risultati soddisfacenti in caso di allentamento della parete addominale o eccessivo cedimento della pelle.

Nella chirurgia di addominoplastica, la pelle cascante e screpolata e il tessuto adiposo sottocutaneo da sotto l'ombelico fino al punto in cui inizia la crescita dei peli nell'area genitale vengono rimossi. Il moncone ombelicale viene lasciato in posizione con l'incisione praticata intorno all'ombelico. Se il tessuto cutaneo sull'ombelico è grasso e spesso, viene assottigliato con la liposuzione e tunnellizzato sulla linea mediana in modo che la circolazione non sia disturbata, e il seno viene sollevato fino alla piega inferiore e sollevato fino al punto in cui la prima incisione viene praticata e suturata in modo estetico. La cicatrice del punto dovrebbe rimanere sotto il bikini e le cicatrici sbiancheranno e guariranno in 6-1 anno. Nella maggior parte dei pazienti, dopo la nascita, la spessa membrana (fascia) che circonda i muscoli e i muscoli che formano la parete addominale può essere allentata e i muscoli dissociati (diastasi) nella linea mediana, in questo caso, la tensione della parete addominale è assicurata con speciale punti fatti durante l'intervento chirurgico, così l'immagine del gonfiore viene riparata e si ottiene un addome più piatto. Come con qualsiasi intervento di chirurgia plastica, la guarigione della ferita richiede fino a 6 mesi e il risultato finale appare in 6 mesi. Si consiglia di indossare un corsetto fino a 6 settimane dopo l'operazione. È sufficiente rimanere in ospedale per 1 o 2 notti dopo l'addominoplastica. Immediatamente dopo l'intervento, verrà messo un corsetto sul tavolo operatorio e verrà presa una posizione in cui le gambe e la vita saranno piegate e il paziente sarà in grado di muoversi (mobilizzazione) dopo la prima notte. È necessario camminare in posizione inclinata per 1 settimana. Alla fine della seconda settimana, durante i controlli vengono rimossi nastri speciali e vengono prescritte creme speciali a base di silicone per ridurre al minimo le cicatrici. Il paziente ritorna alla sua vita sociale alla fine della seconda settimana, a condizione che indossi un corsetto.

Bacio. Dott. Pernice della pace

Specialista in Chirurgia Estetica e Plastica