Le differenze tra divorzio negoziato e contestato

"Molte coppie incontrano difficoltà durante il processo di divorzio. Anche se viene definito 'divorzio negoziato', possono verificarsi problemi tra le coppie nel processo. L'avvocato Elvan Kılıç ha spiegato le differenze tra divorzio negoziato e controverso".

Tra i motivi di divorzio determinati dal codice civile ci sono l'adulterio, l'impegno per la vita della controparte, il cattivo comportamento, la commissione di un crimine, l'abbandono, la malattia mentale e la rottura del sindacato, cioè. Per questo motivo, i coniugi devono prima determinare il motivo del divorzio. Quindi, il processo viene avviato dall'avvocato e prosegue secondo la legge.

In questo processo, si decide se i coniugi divorziano d'accordo o litigiosi. Perché questa distinzione influenzerà il giudizio da fare. In alcuni casi, anche se le parti decidono di divorziare, quando c'è un affidamento o una proprietà, le parti cambiano idea e trasformano il divorzio concordato in uno controverso.

Come si svolge la procedura in caso di divorzio contratto?

Nel codice civile, il divorzio concordato è disciplinato dal paragrafo 3 dell'articolo 166. Secondo questo articolo, vengono richieste alcune condizioni per il divorzio dei coniugi sulla base di un accordo. Queste condizioni sono le seguenti:

* Il matrimonio deve essere durato almeno un anno.

* Le parti devono essersi rivolte al tribunale preparando un protocollo di accordo. Anche se non si applicano insieme, il richiedente deve accettare il caso del coniuge come altro coniuge.

* Nel protocollo preparato, le parti devono avere dichiarazioni che dimostrino di aver concordato su questioni come l'affidamento, l'alloggio comune, gli alimenti, il risarcimento, gli articoli per la casa. Perché il giudice prende in considerazione questo protocollo nel processo.

* Il giorno dell'udienza, il giudice dovrebbe ascoltare le parti ed essere convinto che la loro volontà comune è stata liberamente divulgata. In altre parole, le parti dovrebbero esprimere liberamente la loro volontà di un divorzio concordato in tribunale.

In che modo il conflitto persiste nel divorzio controverso?

Nei casi di divorzio contestati, se non è possibile raggiungere un accordo sulle questioni sopra menzionate, un lungo processo attende le parti. Soprattutto la questione su cui le coppie non sono più d'accordo è l'affidamento dei figli. I coniugi che decidono di andarsene chiedono reciprocamente questa custodia. Il giudice prende la decisione in merito tenendo conto del tenore di vita e del futuro del bambino. Non solo sull'affidamento, ma anche uno dei coniugi può creare una controversia in casi come la condivisione di proprietà o gli alimenti.

Nei casi di divorzio contestati in cui vengono avanzate richieste diverse dall'altra parte, il processo richiede molto tempo. Non è completato in una singola sessione come un divorzio contratto, potrebbero essere necessarie diverse udienze. Ci sono alcuni dettagli che devono essere seguiti durante tutto il processo. Per seguire questi dettagli è necessario procedere con un avvocato esperto.

Il giudice può adottare misure a vantaggio legale delle parti in caso di divorzio controverso?

Dopo che la causa di divorzio è stata presentata, il giudice è obbligato ad adottare misure temporanee contro le situazioni avverse che possono sorgere durante il processo. Tra queste misure temporanee, l'alloggio dei coniugi, il sostentamento, l'educazione congiunta dei figli, ecc. misura di alimenti è inclusa per i costi. Se si verifica una situazione di violenza tra i coniugi, il giudice può emettere una decisione di sospensione e misure di protezione temporanea ai sensi della legge n. 6284 sulla protezione della famiglia e la prevenzione della violenza contro le donne. Inoltre, può essere presa una decisione cautelativa in merito alla gestione della merce che sarà oggetto di compensazione o condivisione.