Come viene segnalato il tentativo di suicidio?

"In generale, parlare o scrivere di morte, morire o suicidio, fare commenti sull'essere senza speranza, disperato o inutile, usando affermazioni che affermano che non c'è motivo di vivere sono segnali importanti sul suicidio, gli esperti notano che questi messaggi devono essere presi in considerazione".

Affermando che tentare il suicidio prima è un importante fattore di rischio, gli esperti sottolineano l'importanza dell'aiuto e del supporto psichiatrico. Psichiatra Asst. Assoc. Dott. Fatma Duygu Kaya Yertutanol ha effettuato valutazioni in merito alla Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio.

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato il 10 settembre come Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio nel 2014 per prevenire i casi di suicidio. Il motto di quest'anno era "Connettiti per riportare in vita qualcuno".

I segnali di suicidio dovrebbero essere letti correttamente

Parlando in generale o scrivendo di morte, morte o suicidio, commentando l'essere senza speranza, disperato o inutile, usando affermazioni secondo cui non c'è motivo di vivere, usando elevate quantità di alcol e / o droghe, allontanandosi da amici, famiglia e società, comportamento sconsiderato o Coloro che intraprendono attività più rischiose, quelli con forti sbalzi d'umore sono a rischio di suicidio.

Il tentativo di suicidio è il rischio più importante

Il più importante di tutti i rischi è "tentare il suicidio prima". Mentre le donne tentano il suicidio più degli uomini, la perdita di vite umane a causa del suicidio si osserva maggiormente negli uomini.

I disturbi psichiatrici dovrebbero essere presi sul serio

Fino al 90% delle persone che hanno tentato il suicidio soffre di disturbi psichiatrici. I più comuni di questi disturbi sono depressione, disturbo bipolare, disturbi da uso di sostanze, psicosi e disturbi della personalità. D'altra parte, i disturbi d'ansia, i disturbi ossessivo-compulsivi ei disturbi alimentari, che sono per lo più accompagnati da depressione, comportano anche un rischio significativo in termini di comportamento suicida.

Il caso di suicidio è ereditario?

L'ereditarietà da sola non è un fattore, poiché ci sono molti fattori che aumentano il rischio di suicidio. Anche se la persona ha una predisposizione ereditaria, è possibile che i geni che aumentano il rischio di suicidio vengano attivati ​​o passivati ​​per tutta la vita. Pertanto, l'impatto dell'ambiente, cioè il contributo dell'istruzione, della famiglia, dell'ambiente sociale e delle esperienze è molto importante.

Devono essere presi in considerazione eventi di vita e traumi gravi

Chi ha malattie psichiatriche, chi ha già tentato il suicidio in passato, chi ha scarso sostegno sociale, chi ha esperienze traumatiche, chi fa uso di alcol o sostanze, chi ha tentato il suicidio in famiglia, ha recentemente sofferto di un significativo tragedia (divorzio, fallimento accademico, problemi legali, problemi finanziari, bullismo. Chi soffre di sparizioni, chi ha accesso alle armi, è particolarmente a rischio di suicidio.

Il supporto psichiatrico è importante

I professionisti della salute mentale possono determinare il rischio di suicidio con l'aiuto di esami e test clinici. Oltre all'intervento precoce, è molto importante l'aiuto e il supporto psichiatrico.