Cos'è Gilaburu? Quali sono i vantaggi?

"Il Gilaburu è una pianta di cui abbiamo sentito parlare spesso ultimamente con i suoi benefici. Il Gilaburu è una pianta importante soprattutto contro le malattie ginecologiche. Cos'è il gilaburu? Come si usa? Quali sono i benefici della cavia?"

Cos'è Gilaburu?

Gilaburu è in realtà il nome di un albero nano a forma di cespuglio. Il Gilaburu, che viene generalmente coltivato nella nostra regione dell'Anatolia centrale, dà frutti sotto forma di grappoli rossi. I frutti di Gilaburu raccolti a Sohbahar vengono anche messi in salamoia per l'acqua e quindi perdono il loro sapore amaro.

A cosa serve Gilaburu?

Gilaburu contiene elevate quantità di vitamina C. Il frutto della Guinea e il succo di gilaburu raccolti in autunno fanno bene a malattie renali, asma, reumatismi, ipertensione, parotite, disturbi del sonno.

Corteccia di Guinea durante le mestruazioni e la menopausa

La buccia di Gilaburu è una parte nota per essere benefica come il suo frutto. Si dice che la crosta del gilaburu sia buona per i crampi e la tensione muscolare. Il guscio di Gilaburu, efficace contro i problemi legati ai muscoli ovarici e uterini, ha un effetto calmante sull'utero e riduce il dolore mestruale. Si dice che il gilaburu shell sia efficace anche contro il sanguinamento mestruale eccessivo e il sanguinamento eccessivo durante la menopausa.

Come viene preparato il tè di corteccia di Gilaburu?

Si dice che possa essere utilizzato mescolando quantità uguali di faraona e tè alla radice di valeriana contro il dolore uterino e ovarico. Puoi preparare la tisana di faraona con mezzo cucchiaino di buccia di cavia in mezzo bicchiere d'acqua. Quindi puoi far bollire mezzo cucchiaino di radice di valeriana in mezzo bicchiere di acqua bollente per 10 minuti e mescolare questi due tè in proporzioni uguali.