Supporto per capelli per combattere il cancro! Hanno raccolto 9 Km di capelli ...

"La Cancer Warriors Association ha raccolto 9 chilometri di capelli da più di 3mila persone in due anni con il progetto" Let Your Hair Be Hair ". Ha dato parrucche a quasi 1000 malati di cancro. Stiamo cercando amici", ha detto.

La Cancer Warriors Association è stata fondata nel 2015 per aiutare a superare i problemi riscontrati dai pazienti con diagnosi di cancro durante il processo di trattamento. Il nome dell'associazione è stato ascoltato all'estero con il progetto “Have Hair of My Hair” lanciato due anni fa. Con la donazione di capelli di oltre 3mila persone con una lunghezza di 9 chilometri, quasi 1000 malati di cancro hanno ricevuto parrucche fino ad oggi.

Il presidente della Cancer Warriors Association Aslı Ortakmaç ha parlato a Hürriyet dello scopo della fondazione dell'associazione e del suo progetto "Let Your Hair Be Hair".

Chi sono i combattenti contro il cancro? Come sono diventate associazioni?

Mentre facevo notizie sulla salute, osservavo che i pazienti in Turchia si sentivano soli nella parte socio-psicologica della malattia. Prof. Dott. Mustafa Çetiner ha sempre chiesto ai suoi pazienti: "Qualcuno l'ha mai sperimentato prima?", "Posso unirmi a un gruppo di sostegno relativo alla mia malattia?" ha sentito lamentele. Le nostre strade si sono incrociate mentre stavamo cercando cosa potevamo fare al riguardo. All'inizio abbiamo iniziato a lavorare come iniziativa civile, nel 2012 eravamo solo una pagina Facebook. Tuttavia, in questo processo, abbiamo realizzato le esigenze di coloro a cui è stato diagnosticato un cancro e dei loro parenti, e abbiamo deciso di creare un'associazione nel 2015 per fare di più.

Come è nato il progetto di donazione dei capelli? Quando è iniziato, chi è il primo donatore?

Due anni fa, a uno studente di uno dei nostri insegnanti, che era anche membro della nostra associazione, è stata diagnosticata la leucemia. La nostra insegnante le ha chiesto di farsi una parrucca tagliandole i capelli per sostenere la sua studentessa durante il processo di trattamento e ce l'ha donata. Abbiamo anche consultato i nostri parrucchieri Servet Çevik e Cenk Özcan; "Facciamolo", dissero senza pensare. Così, abbiamo gettato le basi del progetto in cui ora inviamo parrucche a centinaia di malati di cancro. Il supporto per parrucchieri, che all'inizio era 20-30, si è avvicinato a 200 con la collaborazione dell'Associazione Parrucchieri Artistici e si è diffuso in ogni angolo del nostro Paese.

ANCHE GLI UOMINI POSSONO DONARE

Come vengono effettuate le donazioni al progetto?

Le persone che vogliono donare i capelli possono donare i loro capelli mai indossati alla nostra associazione se si tagliano i capelli di almeno 30 centimetri, assolutamente asciutti e intrecciati o ben legati. I nostri parrucchieri chiedono a chi vuole donare i propri capelli di fissare un appuntamento ed eseguire il taglio senza alcun addebito.

Hai donatori maschi?

Certamente .. Abbiamo anche centinaia di donatori maschi. Tutti i criteri per la donazione sono gli stessi. Non possiamo accettare capelli molto crespi. L'henné o la tintura sui capelli non sono un problema. Basta non essere apri.

Il donatore può scoprire a chi andranno i suoi capelli? Come scelgono le parrucche i pazienti?

Sfortunatamente, questo non è possibile. Per una parrucca, è possibile combinare 3-4 capelli di donatori, a seconda del volume. Comunque, non lo troviamo eticamente appropriato. Questo è un lavoro di volontariato. Non vogliamo creare un ambiente che induca uno dei nostri guerrieri a essere grato a un altro in un processo così difficile. Inoltre, poiché i capelli vanno al negozio di parrucche, non è possibile tenere traccia di chi ha i capelli. Le persone che richiedono parrucche non scelgono tra parrucche già pronte. Quando ci raggiungono, descrivono il tipo di parrucca che vogliono, insieme alle loro informazioni di contatto, e il nostro venditore di parrucche produce di conseguenza.

Come copri i costi di preparazione delle parrucche?

Cengiz Wig fornisce un supporto serio in questo progetto. Paghiamo solo una piccola tassa al nostro negozio di parrucche per i materiali che usa. Le parrucche sono fatte a buon mercato, ma quando vengono aggiunti il ​​loro carico, la comunicazione e il costo, diventano una voce di bilancio seria per l'associazione. Il numero di parrucche che abbiamo spedito fino a quest'anno era di 200-250. La consapevolezza del progetto è aumentata di recente. Presto consegneremo la nostra millesima parrucca. Fino a questo periodo abbiamo portato avanti il ​​progetto con donazioni individuali e supporti istituzionali a breve termine, ma di fronte a una domanda 3-4 volte superiore a quella che abbiamo prodotto in due anni quest'anno, abbiamo ovviamente iniziato ad avere difficoltà. Purtroppo non siamo riusciti a trovare uno sponsor a lungo termine o un supporto istituzionale per un progetto così ammirato e apprezzato. Abbiamo preso una pausa dal ricevere donazioni di capelli per un po 'perché volevamo sfruttare al massimo l'aumento dei costi e la scorta di capelli che abbiamo a disposizione. Il nostro lavoro attuale è trovare sostegno finanziario. Inoltre, stiamo cercando nuovi compagni per la crescita sana e diffusa e la continuità del nostro progetto.

Che tipo di reazioni hai ricevuto dai pazienti per i quali hai regalato una parrucca?

Sebbene alcuni combattenti affrontino la caduta dei capelli a causa della chemioterapia un po 'più forte, questo processo di solito sembra essere la parte più difficile del trattamento. Ci sono combattenti contro il cancro che dicono: "Ho capito che avevo il cancro quando ho perso i capelli". I nostri guerrieri, per i quali doniamo parrucche, tornano più facilmente alla loro vita quotidiana.

Hai progetti diversi da Have Hair?

Sebbene siamo meglio conosciuti per questo progetto, abbiamo molti altri progetti. Ad esempio, nel nostro progetto "Take Good Care", uniamo 8-10 donne con diagnosi di cancro e lavoriamo nei settori della cura della pelle / dei capelli, del trucco, della nutrizione, della terapia respiratoria, dello yoga, del supporto psicologico e della terapia fisica . I tumori dei bambini richiedono una lunga degenza ospedaliera. In questo processo, la qualità degli ambienti di cura dei bambini è di grande importanza. Nel nostro progetto "Play Rooms", miriamo a costruire o ristrutturare sale giochi nei servizi di oncologia pediatrica per aiutare i bambini a socializzare e soddisfare le loro esigenze di gioco allontanandosi dalla malattia durante il loro trattamento. Abbiamo collaborato con la Reproductive Health and Infertility Association (TSRM) per sensibilizzare le persone con cancro sui trattamenti riproduttivi.

Sono nato di nuovo con una parrucca

Nurten Karakuş è una delle persone la cui vita è cambiata con il suo progetto "Have Hair of Hair". Karakuş, madre di tre figli, ha perso il marito Habip Karakuş di cancro sei mesi fa. Una messa viene trovata sul suo seno un mese dopo la morte del marito. Ha ricevuto la chemioterapia per circa 7 mesi. Karakuş descrive le sue esperienze come segue:

“Durante il primo periodo del mio trattamento, i miei capelli e le mie sopracciglia hanno iniziato a cadere. Questi sono i momenti in cui mi sento il peggio. Quando mi sono svegliato la mattina, stavo raccogliendo i capelli sul cuscino in modo che i miei figli non vedessero la mia perdita di capelli. Mi stavo lentamente allontanando dalle persone. Durante la ricerca dei metodi di trattamento per la mia malattia, mi sono imbattuto nel progetto "Let Your Hair Be Hair". Ho raggiunto la Cancer Fighters Association via e-mail. Sono tornati da me il giorno dopo. Dopo 40 giorni stavo tenendo la mia parrucca. Quando l'ho indossato, mi sono sentito come se fossi rinato. "

Intervista: Özge Yavuz