Alimenti che provocano il mal di testa

"Con uno studio condotto dai turchi per la prima volta al mondo, gli alimenti che scatenano l'emicrania sono determinati da un test anticorpale personalizzato".

La Turkish Neurology Association ha tracciato una pista nel suo campo; è riuscito a identificare gli alimenti che scatenano l'emicrania con un test anticorpale personalizzato.Spezie, noci, frutti di mare, alcune verdure e frutta sono in testa alla listaLa prevalenza dell'emicrania, che è del 16,4% nella popolazione generale in Turchia, arriva fino al 24,6% nelle donne. I fattori che scatenano l'emicrania variano da persona a persona. Tra i principali fattori scatenanti, lo stress, il vento, la fame, l'insonnia, la luce intensa, il fumo di sigaretta, gli odori, il sonno eccessivo e alcuni cibi sono anche in testa. Ma 'Vino rosso' Gli alimenti trigger non possono essere chiaramente distinti dai pazienti.L'11,4% gioca il ruolo del cibo tra i fattori scatenanti dell'emicrania Un nuovo studio condotto dopo lo studio sulla prevalenza dell'emicrania in Turchia, che ha determinato di conseguenza, ha rivelato l'effetto di scatenare gli alimenti negli attacchi di emicrania. Nello studio, i livelli di anticorpi dei pazienti contro 266 alimenti sono stati misurati con un test degli anticorpi sviluppato per la diagnosi di emicrania. Per questo studio sono state create due ricette dietetiche separate. Contenere alimenti personalizzati assumendo gli alimenti influenzati dai pazienti 'dieta provocatoria' e libero da loro 'dieta di eliminazione' Sono state preparate prescrizioni nutrizionali. Queste prescrizioni sono state somministrate ai pazienti per sei settimane. Quando si esaminano i risultati, è stata riscontrata una diminuzione significativa della frequenza degli attacchi, del numero di giorni con mal di testa e del numero di farmaci usati per il mal di testa durante la "dieta di eliminazione". Secondo lo studio, è stato osservato che il numero di giorni dolorosi è diminuito nella metà dei pazienti e il numero di attacchi di emicrania è diminuito del 30%.Primo studio al mondoMembro del gruppo di lavoro sulla cefalea della società neurologica turca e vicepresidente della Fondazione turca per le scienze neurologiche Prof. Dott. Mustafa ErtasHa detto quanto segue sullo studio che pubblicheranno nei prossimi giorni: "Abbiamo studiato la sensibilità di 266 alimenti dal sangue del paziente con emicrania. Abbiamo dato cibi positivi alti e bassi in momenti diversi e confrontati. Abbiamo dato la metà dei pazienti gli alimenti a cui erano sensibili. Durante lo studio, né il paziente né il medico che segue il paziente conoscevano gli alimenti a cui il paziente era sensibile. Quando finalmente abbiamo somministrato cibi rischiosi, gli attacchi di emicrania sono aumentati in entrambi i gruppi e quando li abbiamo limitati , è diminuito in modo significativo. ha dimostrato che se limitiamo gli alimenti che abbiamo rilevato, gli attacchi diminuiranno ".CIBI CHE FANNO ATTIVARE LA MIGRAINE (OLTRE 30 PUNTEGGI)Spezie: 27 Patatine, noci, noci: 24 Frutti di mare: 24 Amido: 22 Additivi alimentari: 21 Verdure: 21 Formaggi: 20 Frutta: 20 Prodotti zuccherini: 20 Uova: 14 Prodotti lattiero-caseari: 14 Insalate: 10 Funghi: 9 Lievito: 5 Carne : 56 fatti sorprendenti sull'emicrania- Il problema della "tenuta del veicolo" è riscontrato molto negli emicranici La cinetosi è due volte più comune negli emicranici. - Rispetto alle persone senza emicrania, il rischio di allergia è 1,5 volte e il rischio di asma è due volte più alto nei pazienti con emicrania. - Il rischio di vertigini (capogiri) è tre volte maggiore nelle persone con emicrania - Il rischio di depressione è 2,5 volte maggiore. - Il rischio di ictus è 15 volte superiore. - Le persone con emicrania hanno un olfatto molto sensibile. L'80 percento ha un senso dell'olfatto molto forte. Queste persone sono più disturbate da profumi, odori di tinture e odori di candeggina.Perché il rischio di ictus è alto nelle persone con emicrania? Nelle emicranie che mostrano sintomi neurologici chiamati "aura", gli estrogeni o le pillole anticoncezionali utilizzate durante la menopausa possono causare un ictus al paziente. I trombociti, o cellule della coagulazione, di questi pazienti mostrano una caratteristica diversa rispetto alle persone senza emicrania. Questo porta all'occlusione vascolare formando coaguli più facilmente di altre persone. Se questi pazienti fumano o prendono pillole anticoncezionali, il rischio di ictus è molto più alto che nella società. Pertanto, dopo la diagnosi, viene fornito un consiglio che sembra non correlato al mal di testa; "Non usare la pillola anticoncezionale, non fumare o potresti avere un ictus".