I medicinali a base di erbe sono sicuri?

"Secondo alcuni, le cose che sono i doni di Madre Natura alla medicina possono anche essere pericolose per la salute. Prendiamo erbe medicinali per aiutarci a perdere peso, dormire meglio, aumentare la nostra energia, alleviare lo stress e l'ansia, curare le nostre allergie e rafforzare il nostro sistema immunitario. sistema."

Le piante medicinali costituiscono un'industria da 4,2 miliardi di dollari all'anno negli Stati Uniti.

Quindi sappiamo davvero cosa stiamo ottenendo? Gli esperti dicono che i fatti sono oscurati dal mucchio di informazioni confuse sulle erbe.

Coloro che sono esperti in erbe usate in medicina affermano che il più grande malinteso sulle erbe è l'idea che "naturale" significhi già "sicuro".

Le recenti preoccupazioni sull'erba kava che allevia l'ansia evidenziano la necessità di essere più cauti. Avvertenze sulla kava sono state emesse in alcuni paesi dopo recenti rapporti in Europa sui rischi per il fegato, inclusa l'insufficienza epatica; La Francia ha sospeso la vendita di prodotti contenenti questa erba. In questo paese, la FDA (Food and Drug Administration) non si è ancora ritirata dal mercato ma ha emesso avvertimenti.

Sebbene gli esperti riconoscano che i medicinali a base di erbe sono stati sottoposti a un esame approfondito e sono stati utilizzati in modo sicuro in Europa per anni, insistono nel rendere la pratica più ragionevole. Pensano che abbiamo bisogno di ulteriori ricerche per capire come utilizzare questi incredibili composti che Madre Natura ci ha presentato.

Effetti collaterali delle erbe

Molti di noi pensano che le erbe siano un'alternativa più sicura ai farmaci da prescrizione, ma le piante contengono sostanze farmacologicamente attive, quindi in determinate situazioni possono essere tossiche almeno quanto i composti artificiali. Ad esempio, un paziente statunitense che ha iniziato a utilizzare farmaci su prescrizione per controllare le palpitazioni cardiache non sapeva come sbarazzarsi di vertigini e mancanza di respiro. Circa sei mesi dopo, ha smesso di prendere il prodotto quando ha letto un articolo sulla rivista su come i suoi sintomi fossero collegati all'efedra non trasformata (uva di mare) che usava per perdere peso. I suoi sintomi erano completamente scomparsi.

L'efedra (nota anche come ribes di mare, mahuang), che si trova nella maggior parte dei rimedi raccomandati per la perdita di peso o il piacere, può essere rischiosa per alcune persone, secondo la ricerca. Si sospetta che le piante siano sulla sedia dell'imputato quando alcune diagnosi sono difficili da fare.

Allarme di interazione

Ci sono prove crescenti che le erbe possono interagire con i farmaci da prescrizione. La FDA (Food and Drug Administration) ha utilizzato l'erba di San Giovanni (erba di San Giovanni), che è stata utilizzata come antidepressivo nel febbraio 2000, compresi i farmaci usati per il trattamento delle malattie cardiache, farmaci contro il cancro; ha pubblicato un bollettino sulla salute pubblica in cui si afferma che molti farmaci, inclusi farmaci per la depressione e le crisi epilettiche, possono ridurre la loro efficacia.

Piante come l'aglio, la cannella e il ginkgo possono inibire l'attività dei coaguli e la coagulazione del sangue, specialmente nelle persone che hanno assunto farmaci anticoagulanti per un po '.

L'odds ratio per le interazioni tra erbe e farmaci è sbalorditivo. Secondo gli esperti, le erbe possono influenzare l'assorbimento di un altro farmaco. Può aumentare o diminuire gli effetti del farmaco. Dovresti consultare il tuo medico o il farmacista sulle possibili interazioni.

Rischi in sala operatoria

L'intervento chirurgico pone rischi unici per le persone che usano le erbe. I medici, che hanno affermato di aver sperimentato numerose reazioni legate alle piante medicinali, che sono pericolose per la vita durante l'intervento, consigliano ai pazienti di prendersi una pausa da tutte le erbe che usano due settimane prima dell'operazione. Mentre l'efedra (uva di mare) può causare gravi fluttuazioni della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, la kava e la valeriana possono prolungare gli effetti dell'anestesia.

Anche piccole operazioni possono incontrare problemi. I medici affermano che le persone che usano determinate erbe spesso sperimentano più sanguinamento durante o dopo la pulizia dentale o la chirurgia orale.

Cosa hai ottenuto?

Un altro grosso problema con le erbe è legato al controllo di qualità. Poiché le erbe sono classificate come integratori alimentari, non medicinali, non sono soggette all'approvazione della FDA (Food and Drug Administration). Numerose organizzazioni che hanno testato prodotti a base di erbe sugli scaffali hanno scoperto che molti di questi prodotti non sono come dichiarati. È stato riscontrato che i prodotti contenevano metalli pesanti come pesticidi e piombo ed erano contaminati da batteri.

La maggior parte dei medici della medicina tradizionale non è completamente contraria all'uso delle erbe, ma è cauta. Affermano che le ultime ricerche hanno dimostrato che le erbe medicinali sono efficaci. Sottolineano la necessità di maggiori informazioni, affermando che, per ora, Pandora non può andare oltre l'essere una scatola di medicinali, anche se il coperchio dell'armadietto dei medicinali della natura è aperto.

Chi dovrebbe evitare le erbe?

Malati di cancro. Se stai assumendo farmaci, potresti non essere in grado di assumere i tuoi farmaci al livello richiesto perché le erbe possono interferire con la capacità del fegato di elaborare i farmaci. Inoltre, alcuni pazienti che usano le erbe possono sperimentare gravi reazioni simili alle scottature solari dopo i trattamenti con radiazioni perché alcune erbe aumentano la sensibilità alla luce.

· Bambini. Secondo i medici, senza dati solidi sull'effetto delle erbe sui bambini, non si può essere sicuri di come queste sostanze chimiche potrebbero influenzarli.

· Donne che cercano di concepire così come donne in gravidanza o dopo il parto. Alcune erbe possono avere effetti stimolanti sull'utero ed è chiaro che dovresti evitarlo durante la gravidanza.

I pazienti con una malattia cronica come il diabete o coloro che assumono regolarmente un gran numero di farmaci (con o senza prescrizione medica) dovrebbero consultare il proprio medico prima di usare le erbe.