L'epilessia non impedisce di diventare madre

"È un errore smettere di prendere farmaci per l'epilessia. Perché ci sono grandi crisi durante la gravidanza ..."

Se la medicina non è sufficiente, è necessario un intervento chirurgicoI pazienti con epilessia ei medici che li seguono hanno il pregiudizio che "i farmaci usati danneggiano il bambino". Ma è un errore interrompere l'assunzione di farmaci per l'epilessia. Poiché le crisi epilettiche durante la gravidanza possono danneggiare il nascituro più degli effetti collaterali dei farmaci utilizzati, l'errore più comune dei pazienti epilettici durante la gravidanza è quello di interrompere l'assunzione del farmaco. L'uso regolare di farmaci e il follow-up del medico sono essenziali per una gravidanza sana. Prima di rimanere incinta, gli integratori di acido folico riducono gli effetti collaterali dei farmaci. Istanbul University, Istanbul Faculty of Medicine, Department of Neurology, Assoc. Dott. Me l'ha detto Candan Gürses.Come viene diagnosticata l'epilessia?Per prima cosa, prendiamo una storia dettagliata dal paziente. Chiediamo al paziente cosa ha provato durante la crisi e se ha capito il futuro della crisi. Successivamente, apprendiamo dai parenti dei pazienti cosa è successo durante il sequestro. La parte della storia è molto importante. Perché a volte potrebbe non essere possibile capire la tabella la prima volta. Potrebbe essere necessario vedere e ascoltare il paziente molte volte. Il secondo passo è l'elettrosensibile cerebrale, che chiamiamo EEG. In questo metodo viene registrata l'attività elettrica del cervello. Dopo mezz'ora di ripresa, è possibile rilevare un problema nel film. Se pensiamo che il paziente abbia l'epilessia, ma non vediamo alcun problema nel film, le riprese devono essere ripetute. Se necessario, l'EEG dovrebbe essere preso almeno tre volte.Come viene eseguita la registrazione EEG?I fili chiamati elettrodi sono posti sulla testa del paziente. L'attività elettrica del cervello viene trasmessa attraverso il cuoio capelluto al computer o alla carta. La procedura sicuramente non danneggia o danneggia il paziente. Ci sono attività che rivelano l'epilessia durante le riprese. Ad esempio, possiamo capire se il paziente è sensibile alla luce fornendo luce intermittente. Un'altra pratica consiste nel far respirare il paziente per almeno cinque minuti. Perché a volte la respirazione può innescare convulsioni. È molto importante effettuare registrazioni EEG in conformità con lo standard. Sfortunatamente, le riprese vengono spesso effettuate senza attrezzature tecniche.Ci sono altri test che usi?Se l'elettrodo cerebrale è normale ma il nostro sospetto è ancora presente, il test che faremo è l'EEG sonno-veglia. In questo metodo, il paziente viene lasciato senza dormire tutta la notte e l'EEG viene preso al mattino. Infine, eseguiamo il monitoraggio EEG video. Questo è uno studio EEG a lungo termine. Un altro metodo di imaging è la RM. Un buon dispositivo e un buon commento sono importanti per questo metodo. Non tutte le risonanze magnetiche cerebrali mostrano la causa dell'epilessia. La risonanza magnetica può rivelare se c'è un tumore al cervello o una palla di vasi sanguigni.Le donne con epilessia possono avere figli?Sì, possono avere una gravidanza sana. Sfortunatamente, alcuni medici hanno un pregiudizio molto preciso su questo problema. Possono dire ai pazienti di interrompere l'assunzione dei farmaci durante questo periodo. Naturalmente, ci sono alcuni effetti collaterali dell'uso di droghe, il rischio di danni al bambino. Ma questo rischio non è troppo alto. Il rischio di anomalia è dell'1-2% in una donna incinta che non ha l'epilessia e non usa alcun farmaco. In un paziente con epilessia che deve usare farmaci, questo tasso è al massimo del 4-5%.Cosa succede quando il farmaco viene interrotto durante la gravidanza?L'interruzione del farmaco innesca il sequestro. Alcuni tipi di epilessia tendono comunque ad aumentare durante la gravidanza. Pertanto, il sequestro che può verificarsi quando il farmaco viene interrotto può essere più grave. Un attacco grave è molto più del danno del medicinale al bambino. Ad esempio, potrebbero esserci aborti spontanei, mortalità materna e infantile.Che tipo di preparazioni dovrebbero i pazienti che vogliono dare alla luce bambini?Devono pianificare la loro gravidanza. Ad esempio, dovrebbero dire al loro medico "Sto pensando di rimanere incinta tra tre o cinque mesi". In questo caso, abbiamo l'opportunità di predisporre in anticipo le medicine di quei pazienti. Dal regolamento si intende: La dose di farmaco più bassa possibile per tenere sotto controllo le crisi. Inoltre, il paziente potrebbe utilizzare più di un tipo di farmaco. Di nuovo, se possibile, stiamo cercando di ridurlo a un singolo farmaco. Oppure il paziente potrebbe assumere tre farmaci contemporaneamente. In questo caso, proviamo a dividere le medicine che dovrebbero essere prese in modo uniforme durante il giorno in modo che il bambino non ne soffra. Diamo vitamine al paziente durante il periodo preparatorio. La vitamina riduce al minimo gli effetti collaterali del farmaco contro l'epilessia prima che il bambino sia concepito.Quali vitamine vengono utilizzate? Diamo 5 milligrammi di acido folico al giorno. Continuiamo quindi a integrare questa vitamina durante il primo trimestre quando si sviluppano gli organi del bambino. Vorrei sottolineare il seguente punto: l'integrazione di acido folico deve iniziare due mesi prima della gravidanza. Altrimenti, non riduce il danno dei farmaci.Quali sono i rischi di convulsioni in gravidanza?Diciamo che la persona non ha preso i farmaci. In questo caso, potrebbe avere un attacco e cadere a pancia in giù. Questo crea due tipi di danni. Uno, il colpo dell'addome della futura mamma porta a un trauma esterno. In secondo luogo, l'afflusso di sangue e ossigeno al bambino nell'utero diminuisce.Quali sono le possibilità che il sequestro aumenti durante la gravidanza?La gravità dell'epilessia rimane la stessa all'85%. La sua intensità aumenta del 5% e diminuisce del 10%. Le convulsioni minori non hanno un effetto dannoso sul bambino. Finché il paziente non ha quel grande attacco convulsivo. Tuttavia, le piccole crisi non dovrebbero essere prese alla leggera. Perché questi possono essere forieri di crisi epilettiche importanti.A quali intervalli hanno bisogno le donne incinte con epilessia per vedere un medico?I pazienti dovrebbero venire per un controllo almeno una volta al mese. Inoltre, l'epilessia e l'ostetrico devono lavorare insieme.Ci sono altri test da fare?È possibile prelevare un campione del fluido contenuto nel bambino nel grembo materno ed esaminarlo. Alcuni problemi possono essere rilevati in anticipo scansionando le cellule in questo fluido. Tuttavia, questa non è sempre una pratica necessaria. I controlli mensili e gli ultrasuoni sono spesso sufficienti. Se c'è un problema nel follow-up ecografico, ad esempio, se viene rilevata un'irregolarità nel battito cardiaco del bambino o un ritardo nello sviluppo del bambino, è possibile eseguire esami dettagliati.Quindi c'è il rischio di sviluppare l'epilessia nel bambino?I figli di genitori con epilessia sono maggiormente a rischio, ma ciò non significa che ogni bambino sarà malato. Se la madre o il padre ha l'epilessia, il rischio di avere un figlio è del 5%. Generalmente le epilessie ereditarie hanno una buona prognosi. Tuttavia, il matrimonio consanguineo aumenta la probabilità della malattia. In questo caso, la madre o il padre non devono nemmeno essere malati. Il matrimonio consanguineo rappresenta un rischio in termini di epilessia e alcune altre malattie.Come dovrebbe essere la nascita?Se non ci sono altri problemi nella madre o nel bambino, è previsto un parto normale. Tuttavia, se ci sono altri problemi, si consiglia il taglio cesareo.La madre può allattare il suo bambino?Sì. La quantità di medicinale passata al bambino con latte è insignificante. È molto importante che i bambini ricevano il latte materno. Dopo la nascita del bambino, la madre dovrebbe prestare attenzione a quanto segue: Non dovrebbe allattare il bambino in piedi. Ci dovrebbe essere qualcuno accanto alla madre per aiutarla. L'insonnia e la stanchezza sono fattori che scatenano l'epilessia.Quindi cosa consigli per i metodi di controllo delle nascite?Il paziente con epilessia deve anche collaborare con il medico durante la fase di contraccezione. Perché alcune delle pillole anticoncezionali interagiscono con i farmaci per l'epilessia. Ad esempio, può diminuire la quantità di uno nel sangue e aumentare l'altro. In questo caso, uno dei farmaci perde il suo effetto.ÖZGÜR GÖKMEN ÇELENK