Il grande successo del medico turco a New York:

"Il dottor Kutluk Oktay, ha dimostrato che nelle donne che rischiano di perdere la fertilità a causa del trattamento del cancro, la produzione di uova può continuare trasferendo le ovaie al braccio della donna".

Il medico turco Kutluk Oktay, che ha fatto un evento lo scorso anno, dichiarando che la produzione di uova può essere continuata rimuovendo le ovaie femminili e trapiantandole in un'altra posizione, ha spiegato che i primi tentativi su questo tema hanno avuto successo e che le ovaie trapiantate nelle braccia di due donne americane ha prodotto uova. Oktay del Cornell University Hospital di New York e lo specialista britannico del trattamento dell'infertilità Dr. Il risultato delle prime prove della tecnica sviluppata da Roger Gosden è stato annunciato al mondo medico da Oktay in un congresso in California. Lo studio di Türk Dotor Oktay sul trapianto di ovaie femminili, "realizzare l'impossibile", mira principalmente a garantire che le donne che hanno dovuto sottoporsi a cure oncologiche in giovane età e quindi affrontano il pericolo di perdere la fertilità, vivano la possibilità di diventare madri. Si fa presente che in tali donne il corpo è privato degli ormoni estrogeni e progesterone che garantiscono la fertilità dopo il trattamento, e si precisa che le ovaie assunte prima del trattamento con la tecnica messa a punto dal Dottor Oktay, poi trapiantate nel braccio della donna e continuare la loro produzione qui elimina il problema. Araldo di due prove di successo Le prime prove della tecnica sono state eseguite su due donne americane e hanno avuto successo. I corpi di entrambe le donne, le cui ovaie sono state prelevate dalla loro posizione e trasferite alle braccia, hanno prodotto con successo uova e queste uova prelevate dalle braccia sono state congelate e conservate, ha affermato il dott. È stato annunciato al mondo medico da Kutluk Oktay. La tecnica inizia con la rimozione delle ovaie dal corpo della donna. Le ovaie rimosse vengono immediatamente trasferite al braccio o congelate per procedure future, a seconda delle esigenze del paziente. Quando si decide di trapiantare l'ovaio nel corpo, la prima cosa da fare è tagliare questo organo in 300 millimetri per 5 millimetri. L'ovaia di circa quattro divise da allora viene posta uno o due centimetri sotto la pelle con una siringa. Successivamente, il corpo del paziente è supportato da bombe ormonali per due mesi. Alla fine di questo periodo, l'ovaia nel braccio inizia a produrre uova. Dopo che l'uovo ha raggiunto una certa maturità, l'uovo viene prelevato dal braccio utilizzando una speciale siringa assorbente e fecondato in condizioni di laboratorio come nel trattamento dell'infertilità. È anche possibile utilizzare l'uovo immediatamente, conservarlo congelando e utilizzarlo su richiesta. Lo dice la prima donna che ha ovulato dal braccio Secondo le spiegazioni del dottor Oktay, la prima donna con cui è stata provata la tecnica è stata una paziente di 35 anni che stava subendo una cura contro il cancro. La paziente ha iniziato la produzione di uova dopo essere stata supportata con ormoni per un po 'dopo il trapianto ovarico. Il paziente ha anche partecipato alla conferenza in California e ha mostrato alle autorità mediche la regione che consente la produzione di uova nel suo braccio. È stato affermato che anche l'utero del paziente è stato rimosso per aumentare le possibilità di successo nel trattamento del cancro, ed è stato annunciato che questa persona avrebbe dato l'embrione formato dal proprio uovo e dallo sperma di sua moglie a una madre surrogata in per diventare madre. È stato anche notato che questo paziente, il cui nome non è stato divulgato, ha detto che la sua vita quotidiana non è stata affatto influenzata dalla produzione di uova nel suo braccio, e la prima donna al mondo a deporre le uova dal suo braccio ha detto: "Il mio braccio si gonfia un po 'di più in certi giorni del mese, ma non posso dire che provochi disagio ". È stato sottolineato che la paziente ha manifestato i sintomi del suo periodo mestruale prima della rimozione dell'utero e delle ovaie, nonché durante il periodo di ovulazione nel braccio. È stato annunciato che l'altro paziente che ha sperimentato con successo lo stesso studio aveva circa 30 anni, questo paziente ha dovuto rimuovere le ovaie a causa delle cisti e che la produzione di uova nel suo braccio è ora raggiunta con successo. Un altro paziente ha 30 anni ed è nelle prime fasi del suo trattamento. Tuttavia, il dottor Oktay è sicuro che otterranno risultati positivi anche in questo paziente. Anche la menopausa sta diventando storia. La dott.ssa Kutluk Oktay ha affermato che la tecnica può essere utilizzata da donne che stanno pianificando di diventare madri nelle ultime fasi della loro vita, nonché da malate di cancro, e ha suggerito che una cellula da prendere da 25 -L'ovaio di una donna di età può essere congelato e conservato e può essere utilizzato 20-25 anni dopo. Secondo Oktay, questo metodo non sarà un'operazione rischiosa come la rimozione dell'intera ovaia, il dottor Oktay ha dichiarato di pensare che questo metodo funzionerà anche in teoria, e questo significa che gli effetti della produzione di uova che si interrompe dopo una certa età in le donne, cioè gli effetti della menopausa, diventeranno storia. Dichiarazione del dottore turco Oktay, che ha eseguito il trapianto ovarico per la prima volta al mondo: "La tecnica che ho applicato può essere eseguita facilmente in qualsiasi unità di fecondazione in vitro in Turchia" 25.10.2000 - Per la prima volta al mondo, l'ovaia presa da un malato di cancro prima della radioterapia è la pelle del braccio del paziente.Il dottor turco Kutluk Oktay ha affermato che l'applicazione può essere eseguita facilmente in qualsiasi unità di fecondazione in vitro in Turchia. Parlando con l'Agenzia Anadolu al congresso medico di San Diego, negli Stati Uniti, Oktay ha affermato che questo metodo mira a consentire alle donne che hanno perso la fertilità a causa del trattamento del cancro o della chirurgia ovarica di avere di nuovo figli. Affermando che le pazienti devono congelare le ovaie prima del trattamento, il dottor Oktay ha detto: "Questo può essere fatto facilmente in qualsiasi unità di fecondazione in vitro in Turchia. Una volta che il tessuto è congelato e conservato, può essere trasferito al braccio fino all'età di 50 anni. Il metodo di trapianto del braccio viene eseguito intorpidendo la pelle senza la necessità di anestesia generale. "È molto più semplice ed economico del metodo che abbiamo sviluppato entro l'anno". Affermando che la tecnica in questione non è stata ancora applicata alle ovaie prelevate da altri, Oktay ha richiamato l'attenzione sul corpo respingendo l'ovulo prelevato da un altro paziente. Il dottor Oktay ha dichiarato: "Pertanto, i pazienti che perderanno la funzione ovarica a causa di trattamenti contro il cancro o interventi chirurgici dovrebbero essere consapevoli di questo problema e chiedere ai loro medici di utilizzare questa tecnologia. Il trapianto ovarico può essere eseguito facilmente anche in Turchia. Voglio aiutare l'applicazione di questa tecnologia in Turchia ". Oktay, che ha creato un evento l'anno scorso spiegando che la produzione di uova può essere continuata rimuovendo le ovaie femminili e trapiantandole in un altro luogo, ha detto che anche il dottore turco Bülent Alp Aydın è stato coinvolto nello studio sul trapianto di ovaie di cola. Prof. Dott. Kutluk Oktay (38), dopo la laurea alla Facoltà di Medicina di Hacettepe, ha completato la sua specializzazione presso l'Università del Connecticut, e ha svolto i suoi studi sulla fecondazione in vitro presso l'Università del Texas. Oktay è stato nominato tra i migliori medici negli Stati Uniti dalla rivista New York e dall'organizzazione Castle & Connoly, ed è stato premiato dall'American Association of Reproductive Endocrinology.