La vitamina C è ancora più importante di quanto sappiamo

"Le organizzazioni sanitarie mondiali stanno discutendo l'aumento dei tassi giornalieri di vitamina C a causa dei suoi benefici. Determinare gli effetti della vitamina C contro il cancro, lo stress e l'invecchiamento sta aumentando la sua importanza soprattutto nella vita urbana".

L'importanza della vitamina C, la popolare vitamina invernale, è confermata ancora una volta dalle organizzazioni sanitarie mondiali. In particolare, la scoperta del suo effetto anti-cancro e dei bassi effetti collaterali dell'assunzione eccessiva aumenta l'importanza della vitamina C. Inoltre, la vitamina C diventa ancora più importante in inverno, poiché impedisce l'adesione e la proliferazione dei virus che causano influenza e raffreddore alla mucosa e aumenta la resistenza del corpo.

Poiché vengono determinati anche i suoi effetti contro lo stress, la stanchezza e gli effetti negativi del fumo, aumenta la sua importanza soprattutto nella vita urbana.

La vitamina C è diventata popolare anche per le sue proprietà antiossidanti, che si pensa forniscano protezione dalla degenerazione durante l'invecchiamento.

A causa dell'abbondanza di frutta e verdura contenenti vitamina C e del bisogno di vitamina C, la vitamina C è quasi la vitamina dei mesi invernali.

Benefici

Infatti, sebbene l'effetto protettivo della vitamina C contro il raffreddore non sia stato dimostrato, è noto che abbrevia la durata della malattia e riduce la gravità dei sintomi nelle persone che hanno avuto il raffreddore. Perché la vitamina C riduce la motilità dei virus che entrano nel corpo e rafforza il sistema immunitario.

Fornisce un migliore utilizzo delle vitamine A, B, E, ferro e calcio nel corpo.

Rafforza la struttura capillare.

Riduce il rischio di sviluppare malattie coronariche.

La vitamina C è risultata essere una delle sostanze più efficaci contro il cancro.

È efficace nella formazione di enzimi che curano le ferite.

Previene la formazione della cataratta proteggendo gli occhi dal sole e dalle luci intense.

Aiuta le cellule del corpo in ossa, denti, gengive, legamenti e vasi sanguigni a crescere e mantenere la salute.

Aiuta il corpo a rispondere allo stress.

Funziona nel funzionamento di alcuni ormoni nel corpo.

Riequilibra il livello di colesterolo.

La vitamina C ha proprietà antiossidanti che si pensa forniscano protezione da alcune malattie e degenerazioni durante l'invecchiamento.

Quanto?

Il Food and Nutrition Board della National Academy of Science sta esaminando le attuali raccomandazioni per l'assunzione di vitamina C. Gli esperti del National Institutes of Health ritengono che la quantità raccomandata di vitamina C dovrebbe essere aumentata da 60-75 mg al giorno a 100-200 mg al giorno.

Le donne incinte, gli atleti e i fumatori hanno bisogno di più vitamina C.

La vitamina C viene assorbita dall'intestino tenue almeno due ore dopo l'assunzione. Quando il consumo giornaliero è compreso tra 100 mg e 150 mg, il 75% di esso viene assorbito dall'organismo, mentre solo il 50% viene assorbito quando la quantità assunta è di 1000 mg. In altre parole, il corpo getta molto di più in parole popolari.

L'assorbimento della vitamina C naturalmente ingerito è superiore all'assorbimento della vitamina C pura.

Carenza di

La carenza di vitamina C causa una ridotta resistenza alle infezioni, diminuzione dell'appetito, guarigione ritardata delle ferite, gonfiore e sanguinamento delle gengive, anemia, affaticamento e gonfiore delle articolazioni. Il sintomo più estremo della carenza di vitamina C è la malattia dello scorbuto caratterizzata da fratture ossee.

Inoltre, si ritiene che depressione, ipertensione, artrite, ulcere, problemi vascolari, allergie e calcoli biliari siano correlati a molti problemi di salute.

La carenza di vitamina C nel corpo si manifesta sotto forma di affaticamento, anemia, febbre, disturbi ai denti e alle gengive, ritardo nella chiusura delle ferite e ridotta resistenza alle infezioni.

Cosa hai?

Uno dei più importanti negozi di vitamina C è la rosa canina. È abbondante in tutti gli agrumi, prezzemolo, foglie di vite, fragole, pomodori, angurie, peperoni rossi, broccoli, cavolfiori, carote, rucola, crescione, cipolla, spinaci e cavoli. In altre parole, ha la ricchezza che possiamo ottenere dalla vitamina C, soprattutto nei mesi invernali.

Come prenderlo?

La vitamina C e gli alimenti che la contengono, noti per essere meno durevoli rispetto ad altre vitamine, dovrebbero essere consumati in breve tempo senza aspettare.

Pertanto, è necessario prestare attenzione ai metodi di cottura e conservazione. Le verdure vanno cotte in pochissima acqua e in poco tempo. Poiché la vitamina C viene ossidata se combinata con l'ossigeno dell'aria, dovrebbe essere consumata immediatamente dopo aver tagliato frutta e verdura con un coltello. È più comodo conservare frutta e verdura in frigorifero piuttosto che in un luogo caldo. Poiché c'è molta perdita di vitamina C nella frutta e nella verdura essiccate, dovresti preferire la vitamina C fresca. Ad esempio, l'albicocca contiene vitamina C, ma le albicocche secche non hanno questa caratteristica.

La vitamina C, che può essere ottenuta naturalmente da molti frutti e verdure, dovrebbe essere preferita alle compresse.

Mangiare una dieta equilibrata di cibi ricchi di vitamina C è il modo migliore per assumere una quantità sufficiente di vitamina C.

Eccesso di

Poiché la vitamina C non viene immagazzinata nel corpo ed è escreta nelle urine, troppa diventa un problema minore. Non ci sono molti effetti collaterali gravi. Se assunto in quantità eccessive, provoca nausea e diarrea. Inoltre, si possono osservare dolore addominale, bruciore nelle urine e sensibilità della pelle.

La vitamina C riduce la vitamina B se consumata in dosi elevate, quindi provoca calcoli renali in alcuni corpi tossici.