L'età dei rapporti sessuali è diminuita

"Gli studi dimostrano che l'età in cui si inizia il rapporto sessuale sta gradualmente diminuendo e che di conseguenza si verificano seri problemi".

All'incontro "Gioventù e sessualità" preparato dall'Associazione per l'educazione, il trattamento e la ricerca sessuale CETAD, sono stati discussi la vita sessuale e i problemi dei giovani. Affermando che l'età del rapporto sessuale è 19,5 per le donne e 19 per gli uomini, il Prof. Dott. Selma Karabey ha affermato che il rapporto sessuale in tenera età causa problemi sociali, economici e biologici. Sottolineando che il divieto è un approccio inutile, il sociologo Nurcan Müftüoğlu ha richiamato l'attenzione sull'importanza della comunicazione in modo che i giovani non si rivolgano a false tendenze sessuali.Età sessuale ...Sottolineando che una persona su quattro è giovane nel nostro paese, il Prof. Dott. Selma Karabey ha affermato che i rapporti sessuali in tenera età stanno gradualmente aumentando: "L'età dei rapporti sessuali in Turchia è più alta che nei paesi occidentali, il che è una situazione positiva per la salute sessuale dei giovani. Tuttavia, i dati mostrano che parallelamente a nel mondo, l'età per iniziare i rapporti sessuali in Turchia sta gradualmente diminuendo, mostra che l'età del matrimonio è in aumento ".Qual è l'età corretta?Affermando che l'età di inizio del rapporto sessuale può variare da 12 a 19 a seconda dei paesi, il Prof. Karabey ha detto che sebbene differisca in base alla struttura sociale, l'età del primo rapporto sessuale era 19,5 anni per le donne e 19 anni per gli uomini. Sottolineando che l'istruzione, il livello socio-economico e la struttura culturale sono efficaci, Karabey ha detto: "A che età dovrebbero iniziare i rapporti sessuali"; "L'età in cui la vita sessuale e il rapporto sessuale possono essere risolti, a seconda di quale sia l'età più appropriata per il rapporto sessuale per una persona. Cioè, se ha ricevuto un'educazione sessuale sufficiente, è cosciente, ha in gran parte completato il suo sviluppo fisico e ha ha raggiunto la consapevolezza di una sessualità sicura, cioè può proteggere sia se stesso che il suo partner, è quindi maggiorenne per la sessualità ", ha risposto.Non vivere senza essere prontoProf. Secondo Karabey, ogni atto sessuale e ogni decisione sessuale ha una certa conseguenza e un certo costo. Tant'è che un giovane su 20 ha un'infezione a trasmissione sessuale. Ogni giorno ci sono 7mila casi di HIV nella fascia di età 15-24 anni. Prof. Karabey ha detto: "Il rischio deriva anche dal rapido inizio della sessualità prima che i giovani siano pronti per quel risultato. Ad esempio, sperimentare la sessualità quando i corpi delle ragazze non sono ancora preparati contro fattori esterni e microbi, cioè, quando il corpo non è in grado di difendersi, ha conseguenze negative. "Poiché le mucose di rivestimento non sono completamente mature, sono più vulnerabili ai germi. Pertanto, aumenta il rischio di infezioni a trasmissione sessuale, in particolare l'AIDS".La gravidanza precoce è rischiosaA causa dei primi rapporti sessuali e delle gravidanze, molti giovani in tutto il mondo sono in pericolo di vita. Secondo gli studi, 15 milioni di giovani donne nella fascia di età 15-19 partoriscono ogni anno e la probabilità di morte materna nelle gravidanze a questa età è tre volte superiore rispetto alle gravidanze successive. Prof. Karabey dice che questo è principalmente causato da aborti spontanei in ambienti sfavorevoli.Interrompe la vita socialeAffermando che le gravidanze precoci sconvolgono la vita sociale sia delle donne che degli uomini, Karabey ha detto: "Anche se la famiglia accetta la famiglia e viene presa la decisione di matrimonio, la loro vita scolastica finisce. I giovani prendono una decisione che influisce economicamente su tutta la loro vita. , in un periodo in cui non sono emotivamente e fisicamente pronti: "Devono essere genitori. Questo è un evento che plasma l'intera vita di una persona e il risultato sono persone infelici, lontane dall'istruzione e dalla produzione".I divieti non sono una soluzioneSecondo l'esperto sociologo Nurcan Müftüoğlu, il quale afferma che la famiglia dovrebbe essere in un processo di comunicazione e informazione continua con il bambino per lo sviluppo della coscienza sessuale, il divieto nella sessualità è un approccio che non funziona: "Perché gli esseri umani troveranno un modo per infrangere il divieto. Potrebbero esserci alcune limitazioni, ad esempio, per i giovani legate ai comportamenti sessuali. Può stabilire limitazioni, ma è necessario spiegare perché ciò è accaduto ".Parla della sessualitàRichiamando l'attenzione sul fatto che la sessualità non si parla in famiglia ea scuola, Müftüoğlu sottolinea che la ragione più importante della mancanza di informazioni è che i giovani non possono concretizzare le loro prospettive e i loro valori: "Il bambino impara dalla posizione del famiglia, ma la sessualità non si parla lì, è un fenomeno che è soggetto a condizioni come il divieto e il matrimonio. Riceve informazioni sulla sessualità dai suoi amici o dai media e, d'altra parte, si trova di fronte a incentivi. Questa situazione crea un dilemma per il giovane. possono avere la sessualità senza il loro bisogno. "Tülay SağlamNTV-MSNBC