Perché mangiamo spesso a casa?

"Durante l'epidemia di coronavirus, la frequenza del 'comportamento alimentare emotivo' è aumentata, ha detto lo psicologo esperto Selin Kalabaş," Le persone mangiano per sentirsi al sicuro ed essere felici ".

Mangiare come strategia per affrontare le emozioni negative senza avere fame è chiamato "comportamento alimentare emotivo". Quindi, le persone si trovano costantemente davanti al frigorifero per tenere sotto controllo le proprie emozioni negative, anche quando non hanno fame. Soprattutto mangia per sentirsi al sicuro e felice.

È necessario conoscere la differenza tra la vera fame e la fame emotiva

Le persone hanno bisogno di conoscere la differenza tra la vera fame e la fame emotiva. La fame emotiva appare all'improvviso e le persone vogliono mangiare determinati cibi (cibi zuccherini, ecc.), Ma la fame fisica progredisce più lentamente e tu vuoi mangiare perché hai fame indipendentemente dal cibo. Insomma, dovrebbe esserci consapevolezza della persona su questo tema.

Crea promemoria

Per combattere il comportamento alimentare emotivo, puoi preparare note di promemoria e scrivere la domanda "Hai davvero fame in questo momento?" E attaccarla sul frigorifero.

Vedere la nota può creare consapevolezza nelle persone. Inoltre, in un attacco alimentare emotivo, la persona si rammarica dopo aver mangiato. Uno dei modi necessari per prevenire il comportamento alimentare emotivo è immaginare il rimpianto che proverai in anticipo quando il desiderio di mangiare.

Anche se mangiare quando ti senti male può darti felicità a breve termine, può portare a un aumento di peso eccessivo a lungo termine. Se non riesci a far fronte a questa situazione da solo, assicurati di ottenere il supporto di un esperto.