Una malattia insidiosa: l'osteomalacia

"L'osteomalacia è una malattia ossea definita come ammorbidimento e indebolimento delle ossa, soprattutto nelle donne e può essere curata ..."

L'osteomalacia è una malattia ossea che si sviluppa a causa della carenza di vitamina D e provoca l'ammorbidimento e l'indebolimento delle ossa osservati negli adulti. La vitamina D è un ormone che aiuta il calcio ad essere assorbito dall'intestino e immagazzinato dalle ossa. Inoltre protegge il corpo da malattie come infarto e cancro.

Con la malattia, che è definita come una diminuzione della massa ossea, le ossa ammorbidite sono più inclini alla curvatura e alla frattura rispetto alle ossa di individui sani. L'incapacità della vitamina D di trasformarsi in diidrocolecalciferolo, che è la forma attiva, o la malattia che si manifesta a causa dell'accumulo locale, non possono essere notati chiaramente se visti dall'esterno. È anche possibile dire che l'osteomalacia è una forma più lieve di rachitismo che si verifica negli adulti.

La vitamina D si trova in molti alimenti, ma il nostro corpo sintetizza la maggior parte della vitamina D dal sole. Questa malattia è più probabile che si verifichi soprattutto in individui con poca esposizione al sole, che utilizzano creme protettive ad alto fattore durante l'uscita e che vivono a latitudini più vicine alle regioni polari. Ogni giorno 15-20 minuti di esposizione al sole (le braccia e il viso devono essere aperti, i raggi del sole accettano molte cose che entrano tra la pelle e il sole, come vestiti, vetri, come una barriera e non possono penetrare nella pelle) o fare una passeggiata con il sole tempo (più di 15-20 minuti per la pelle. Può essere scomodo), esercizio fisico, dieta regolare ed equilibrata sono molto importanti nel trattamento di questa malattia ...Come si manifesta l'osteomalacia?

Bone ha una struttura che si rinnova costantemente. Nel processo chiamato formazione ossea e distruzione ossea, la formazione ossea avviene in media fino all'età di 35-40 anni. Ecco perché gli esperti sottolineano in ogni occasione quanto sia importante assumere calcio in giovane età. Il calcio assunto in questo processo viene assorbito e imprigionato dal tessuto spongioso dell'osso e un sistema scheletrico più sano viene preparato per le epoche successive. Dopo i 35-40 anni, la velocità di formazione dell'osso diminuisce e la distruzione ossea prende il suo posto. Ciò provoca una diminuzione della massa ossea. Una volta completata la crescita, il 30-50% del tessuto osseo nelle donne e il 20-30% negli uomini scompare nel tempo. La menopausa nelle donne è uno dei fattori più importanti che accelerano questa perdita ossea.

Quali sono i sintomi dell'osteomalacia?

L'osteomalacia inizia a svilupparsi a causa dell'incapacità del corpo di immagazzinare abbastanza calcio o di assumere vitamina D. Sebbene all'inizio la malattia progredisca in modo insidioso, il corpo inizia ad allontanarsi dal suo normale corso di movimento a causa del danno locale che provoca all'osso. Pertanto, il dolore regionale e generale si verifica per primo. Insieme al corso di questi dolori, provoca debolezza e riluttanza a produrre l'azione. Con la pressione che esercita su muscoli e articolazioni, provoca sintomi come debolezza, affaticamento precoce e debolezza.

I sintomi dell'osteomalacia possono manifestarsi con gravità e frequenza diverse da persona a persona. Condizioni come la menopausa e la vecchiaia, i fattori familiari e ambientali, le condizioni del corpo della persona, i fattori genetici, la vita sedentaria, il fumo, la gravidanza e l'allattamento al seno, l'uso di droghe (eparina, steroidi) sono fattori di rischio.

Segni e sintomi della malattia possono manifestarsi in modo diverso in diversi gruppi di età come neonati, bambini e adulti. Tra i sintomi più comuni; rapida frattura delle ossa, grave dolore alle articolazioni e alle ossa, debolezza e affaticamento. Gli individui con osteomalacia possono avere uno o più di questi sintomi. I sintomi dell'osteomalacia possono manifestarsi con intensità e frequenza diverse da persona a persona. Nei pazienti con osteomalacia, questi segni e sintomi migliorano significativamente con un trattamento appropriato.

Come viene diagnosticata l'osteomalacia?

Per la diagnosi della malattia vengono utilizzati molti metodi come l'esame obiettivo, i test di laboratorio, la misurazione della densità ossea-minerale, la RM, i raggi X.

Questa malattia, che può colpire uno o più organi a causa del disagio che provoca, provoca grande disagio e dolore nei pazienti, può mostrare segni e sintomi diversi da persona a persona, è una malattia comune nella società e può generalmente essere curata con il trattamento. Inoltre, deve essere trattato e tenuto sotto controllo a causa dell'elevato rischio di recidiva. In caso contrario, l'osteomalacia può causare seri problemi di salute.

Come viene trattata l'osteomalacia?

Il fabbisogno giornaliero normale di Ca + 2 è di 800 mg e il fabbisogno di vitamina D è di 400-800 UI. Ci sono 250 mg di calcio in un bicchiere di latte, 400 mg in 1 tazza di yogurt, 200 mg in 1 fetta di formaggio. Molti adulti assumono meno di 500 mg di calcio al giorno. Il fabbisogno di calcio aumenta nell'adolescenza, gravidanza, allattamento e dopo la menopausa e raggiunge i 1000-1500 mg al giorno. Ecco perchè; Oltre agli integratori di calcio, gli integratori di vitamina D, che consentono al calcio di essere assorbito dall'intestino e immagazzinato dalle ossa, vengono somministrati alle persone nel gruppo a rischio che non possono assumere abbastanza calcio. Gli esercizi consigliati dal medico devono essere eseguiti regolarmente. E soprattutto, abbastanza attività sportive‚Ķ Questo non significa che lo sport debba essere fatto.

Camminare per 20-30 minuti a ritmo sostenuto ogni giorno ridurrà drasticamente il rischio di osteomalacia. Se il tuo lavoro richiede che tu stia seduto tutto il giorno, mettere un cuscino lombare sulla sedia e alzarti una volta ogni ora e camminare per 5 minuti sarà molto utile per il tuo dolore. È anche possibile alleviare il dolore dell'osteomalacia nuotando.