Gli esperti avvertono: il grasso trans è molto più pericoloso di quanto pensi

"Il Prof. Osman Bolca, specialista in cardiologia, ha affermato che il colesterolo e i trigliceridi, noti come grassi nel sangue, sono associati a malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete, obesità e sindrome metabolica." Tutti dovrebbero evitare di usare i grassi trans il più possibile per rimanere salutare. "

I grassi assunti con gli alimenti quotidiani sono definiti come grassi sani e grassi malsani. I grassi sani sono grassi mono e polinsaturi, grassi omega-3. I grassi malsani sono grassi saturi, colesterolo e grassi trans. I grassi trans sono indicati come un importante fattore di rischio nella vita quotidiana, soprattutto con una dieta in stile fast food. I grassi trans aumentano il colesterolo cattivo nel sangue chiamato "LDL" e abbassano il colesterolo buono (HDL), aumentando i rischi di malattie cardiovascolari, ictus e diabete nel cervello.

Gli effetti negativi dei grassi trans non erano ben noti fino al 1990. Dopo questa data, gli studi sui suoi effetti collaterali hanno rivelato i suoi effetti negativi. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha imposto informazioni di avvertimento sull'uso e il consumo di grassi trans sulle etichette degli alimenti. I grassi trans sono classificati come naturali e artificiali (industriali). Si trova naturalmente nella carne, nel latte, nel burro e negli alimenti in cui vengono utilizzati. Gli effetti negativi dei grassi trans naturali trovati in questo modo sul corpo sono dovuti al colesterolo.

I grassi trans industriali, d'altra parte, emergono come un processo convertendo gli oli vegetali in grasso, e chimicamente questo processo è chiamato "idrogenazione", dopo il processo diventa simile ai grassi saturi. I prodotti in questione sono più facili da ottenere con questo metodo e il loro costo di produzione è più economico. Poiché i grassi trans industriali non si deteriorano per molto tempo, sono spesso utilizzati sia negli alimenti confezionati che nei ristoranti che servono fast food tutti i giorni. Questi prodotti sono generalmente utilizzati in cibi fritti, cibi preparati con biscotti, pizza surgelata, cracker e margarina e cibi confezionati.

I grassi saturi non devono superare il 5-6 percento delle calorie totali giornaliere.

I grassi trans minacciano la salute. Colesterolo, grassi saturi e grassi trans dovrebbero essere evitati in quanto grassi malsani, soprattutto al fine di ridurre i rischi di malattie cardiovascolari, diabete, obesità e sindrome metabolica. Allo stesso tempo, è necessario mangiare cibi contenenti grassi sani chiamati "monoinsaturi e polinsaturi", compresi gli omega-3. Per evitare gli effetti negativi dei grassi trans, il consumo di oli vegetali idrogenati dovrebbe essere ridotto, la quantità di carne rossa consumata dovrebbe essere il più magra possibile e i grassi trans e saturi non dovrebbero essere aggiunti agli alimenti preparati con pollame. Invece, dovrebbero essere preferiti oli insaturi.

I grassi saturi non dovrebbero superare il 5-6 percento delle calorie totali giornaliere per ridurre il livello di colesterolo ed evitare gli effetti negativi dei grassi trans. Nelle pratiche dietetiche, più importanti del totale dei grassi consumati, occorre prestare attenzione alla qualità e al tipo di grasso consumato. Le abitudini alimentari dovrebbero essere regolate. Verdura, frutta, cereali integrali, latticini a basso contenuto di grassi, carne bianca, carne di pesce, nocciole e noci dovrebbero essere preferiti, carne rossa e cibi e bevande zuccherati dovrebbero essere evitati. Dovrebbero essere preferiti oli naturali, non trasformati e non idrogenati come olio di oliva, girasole, nocciola, mais, colza, sesamo e soia.

La nocciola e le olive sono ricche di calorie. Quando si acquistano alimenti confezionati o trasformati, è necessario leggere attentamente le etichette degli alimenti e quelli con grassi saturi, idrogenati o parzialmente idrogenati non dovrebbero essere preferiti.

Dovrebbe essere controllato se c'è '0 grassi trans' sulle etichette degli alimenti e se c'è olio idrogenato nell'elenco degli ingredienti. Poiché i biscotti, i cracker e gli snack, le torte e le torte simili a patatine fritte, che sono chiamati cibo spazzatura, sono alimenti che contengono grassi trans, la frequenza e la quantità di consumo di questi prodotti dovrebbero essere ridotte. Negli alimenti disponibili in commercio, fritti o cotti al forno, è probabile che questi alimenti siano ricchi di grassi e grassi trans-idrogenati e il consumo di tali alimenti dovrebbe essere limitato.

È importante fare esercizio oltre alla dieta per evitare gli effetti negativi dei grassi trans. Per mantenersi in salute, è necessario raggiungere il peso corporeo ideale, evitare l'uso di tabacco e prodotti del tabacco, regolare lo stile di vita con la gestione dello stress e curare le malattie di accompagnamento.