L'apnea notturna causa ipertensione

"Metà dei pazienti con apnea ha la pressione alta e metà dei pazienti con pressione sanguigna ha l'apnea. La risposta a 3 domande è cercata per capire se il paziente iperteso ha l'apnea".

La prima domanda è se il paziente russa, la seconda è se c'è sonnolenza diurna e la terza è se il paziente ha una pausa nella respirazione durante il sonno. Se la risposta alle domande è "si", resta inteso che anche il paziente iperteso soffre di apnea. Tuttavia, poiché queste domande non vengono poste, il 90% dei pazienti ipertesi vive senza sapere di avere l'apnea. Specialista in Otorinolaringoiatria Prof. Dott. Mehmet Ömür ha affermato che l'apnea è una malattia comune tra i 30-60 anni, ma rimane nascosta per anni perché non è ben nota. "Dobbiamo dare la necessaria importanza a questa malattia, che riduce la qualità della vita, abbassa il qualità della vita, è causa di depressione, anoressia sessuale e incidenti stradali "."Vivono inconsapevoli delle loro apnee"Ricordando che i pazienti ipertesi sono stati inconsapevoli della loro apnea per una media di 7 anni, poiché la relazione tra ipertensione e apnea non è stata considerata e le domande necessarie non sono state poste in uno studio. Dott. Ömür ha continuato così: "I pazienti hanno consultato un medico 26 volte in media in 7 anni e 9 di questi medici sono specialisti. Attualmente, il 90% dei pazienti ipertesi vive senza sapere di avere l'apnea. L'effetto dell'apnea sulla pressione sanguigna e cardiovascolare la dinamica è fisiologicamente molto istruttiva. Allo stesso modo, l'effetto cronico dell'apnea e quindi della carenza di ossigeno che causa infarto miocardico e infarto cerebrale è interessante. Credo che la ricerca su questi effetti cambierà il nostro approccio al trattamento dell'ipertensione in futuro. Il trattamento con maschera o il trattamento a radiofrequenza lo farà essere applicato per le apnee. Sottolineando che l'attività del sistema nervoso centrale cambia durante il sonno del paziente in apnea, influisce sui sistemi di controllo cardiovascolare. Dott. Mehmet Ömür ha detto che durante il tentativo di inspirare aria con la forza, la pressione negativa nel torace è aumentata, questa pressione ha aumentato la pressione intorno al cuore e ai grandi vasi e, di conseguenza, l'apnea e la relativa carenza di ossigeno hanno influenzato in modo riflessivo i meccanismi dell'ipertensione. Prof. Dott. Ömür ha continuato così: "Nel 1992, il ricercatore di nome Trzebski ha dimostrato che l'aumento della resistenza nei vasi era dovuto alla diminuzione dell'ossigeno che si verificava durante l'apnea. Nello stesso anno, è stato dimostrato che la pressione sanguigna aumentava con la diminuzione nell'ossigeno che ha causato l'apnea volontariamente. Si è capito che l'aumento della pressione sanguigna è avvenuto a seguito di 5 diversi stimoli. Riduzione dell'ossigeno nel sangue, aumento dell'anidride carbonica, variazioni di volume nel polmone, abbassamento della pressione nella gabbia toracica , i risvegli dal sonno durante l'apnea sono fattori che aumentano la pressione sanguigna.È stato dimostrato da un ricercatore chiamato Ringler che il risveglio dal sonno ha aumentato la pressione sanguigna nel 1990. Questo ricercatore ha dimostrato che i pazienti erano disturbati da stimoli sonori e la loro pressione sanguigna era aumentata. In un altro studio interessante, sono state create apnee con palloncini posti all'interno dei tubi dell'aria dei cani, ed è stato dimostrato che l'ipertensione persistente si è sviluppata dopo la 5a settimana. Nella diagnosi di apnea in pazienti con ipertensione, vengono poste 3 domande: la prima domanda è se il paziente russi, la seconda è se c'è sonnolenza diurna e la terza è se la respirazione del paziente è interrotta durante il sonno. Oltre a queste 3 domande, anche l'esame è importante. Obesità, collo corto e spesso, palato basso, lingua piccola allungata, mucosa della gola con vesciche e arrossamento, tonsille grandi, lingua grande, parte posteriore del mento sono risultati comuni in questi pazienti. Inoltre, in questi pazienti si possono riscontrare malattie della tiroide o dell'ipofisi. Nei pazienti con ipertensione, se non c'è diminuzione della pressione sanguigna durante il test Holter durante la notte durante il test Holter o se i farmaci per la pressione sanguigna non aiutano, dovrebbe essere presa in considerazione l'apnea notturna di tipo ostruttivo. "