Cos'è la giuggiola? Quali sono i vantaggi del frutto della giuggiola? Come consumare la giuggiola?

"La giuggiola è il frutto dell'albero del giuggiolo, che è noto per essere molto resistente. La ricerca ha rivelato che il frutto della giuggiola è una fonte completa di salute. Diamo un'occhiata insieme ai benefici del frutto della giuggiola".

La giuggiola, conosciuta anche come cruda o innabi, viene coltivata nel nostro paese soprattutto nelle regioni dell'Egeo e del Mediterraneo. La giuggiola, che è stata conosciuta di più negli ultimi anni, è in realtà un frutto che è stato utilizzato per la guarigione per molti anni.

Questo alimento, che è il frutto del fragrante giuggiolo dai fiori gialli in primavera, è stato oggetto di numerosi studi.

Benefici del frutto della giuggiola

La giuggiola è un frutto a bassissimo contenuto calorico, quindi ti aiuta a mantenere il tuo peso. 1 porzione (4 pezzi) di questo frutto è di circa 47 calorie.

La giuggiola è un frutto dall'altissimo valore nutritivo. Gli studi hanno rivelato che questo frutto, con il suo ricco contenuto, può prevenire il cancro.

La giuggiola è un antiossidante completo e un'alta fonte di vitamina C. Questo frutto, che è ricco di mantenimento della vitamina A, rafforza il sistema immunitario.

È buono per i problemi intestinali, soprattutto tratta la stitichezza.

Potassio in 100 grammi; Poiché soddisfa il 7% del valore giornaliero di potassio, fa bene alla salute cardiovascolare.

Soprattutto se sei una persona sportiva regolare, l'elevato rapporto di magnesio in esso sarà buono per i tuoi dolori muscolari e ossei che possono verificarsi dopo un allenamento intenso.

La giuggiola è anche ricca di potassio. 1 tazza di succo di giuggiola soddisfa circa il 15% del nostro fabbisogno giornaliero di potassio.

Secondo la ricerca, la giuggiola è un antidepressivo naturale.

La giuggiola aiuta a rafforzare le ossa con il calcio e il fosforo che contiene. Inoltre protegge la salute dentale.

Come si consuma la giuggiola?

Il frutto della giuggiola può essere consumato sotto forma di tè.

Il frutto può essere consumato umido o essiccato come spuntino.

D'altra parte, puoi anche fare la marmellata di giuggiole.